I dubbi sui mancati soccorsi

La Guardia costiera spieghi come sono affogate 61 persone, l’Italia deve rispondere di questo naufragio

Cosa ha fatto la Asso Trenta esattamente? Dopo l’allarme di Alarmphone l’Mrcc s’è accertato che dalla Libia fossero partite delle motovedette?

Cronaca - di Angela Nocioni - 1 Gennaio 2024 alle 13:17

Condividi l'articolo

La Guardia costiera spieghi come sono affogate 61 persone, l’Italia deve rispondere di questo naufragio

Non si mandano allarmi di salvataggio “per conto dei libici” senza assumersi comunque la responsabilità del coordinamento di quel soccorso. La nostra Guardia Costiera si rifiuta di spiegare perché 61 persone, tra cui molti bambini, sono affogate nella notte tra il 14 e il 15 dicembre in una operazione coordinata in acque internazionali con un ritardo fatale dal Comando delle capitanerie di porto (Mrcc) di Roma.

L’Italia deve rispondere di quei 61 morti e anche delle 25 persone deportate illegalmente in territorio libico e rinchiuse nelle gabbie di Tarel al Sika. Il Comando non dice perché ha aspettato quattro ore prima di ordinare i soccorsi e si rifiuta di dare l’orario preciso in cui ha avuto notizia dell’emergenza.

La notizia del rischio naufragio l’ha avuta dalla piattaforma Alarm phone alle 17 del 14 dicembre, l’ha avuta insieme alla posizione Gps del gommone sgonfio con 86 persone a bordo in balia di onde alte due metri e mezzo al largo della Libia. Il Comando è restato a guardare senza muovere un dito per quattro ore?

Perché? Deve perché ha diramato un allarme Inmarsat “per conto della guardia costiera libica” visto che la Libia non è un porto sicuro. Qualcuno dalla Libia ha detto all’Mrcc che non avevano i mezzi per diramare l’avviso loro stessi? E deve dire se si è occupato subito, alle 17, di accertare dalla Libia fossero partite motovedette dirette verso il gommone in difficoltà.

Ha partecipato alle ricerche la nave Asso Trenta, la cui presenza nella zona del naufragio è stata taciuta da Roma e rivelata da Sergio Scandura di Radio radicale? Cosa ha fatto la Asso Trenta esattamente? Dopo l’allarme di Alarm phone l’Mrcc s’è accertato che dalla Libia fossero partite delle motovedette?

 

1 Gennaio 2024

Condividi l'articolo