Dal Vomero a Las Vegas

Dario Sammartino: chi è il napoletano re del poker, quanto ha guadagnato con le sue vittorie

Primo braccialetto per lui dopo la vittoria alle World Series of Poker Tournament. Il successo nella variante Mixed Hi-Lo

Curiosità - di Redazione Web - 28 Giugno 2024 alle 17:37

Condividi l'articolo

FOTO DA INSTAGRAM
FOTO DA INSTAGRAM

Dario Sammartino ha vissuto una notte indimenticabile a Las Vegas. Ha guadagnato in tutto 16 milioni di dollari, si è laureato tra i più forti giocatori al mondo di poker. Ha vinto, il 37enne originario del Vomero, al World Series of Poker Tournament in Nevada. E si è messo al polso il primo bracciale in carriera dopo averlo conquistato nella variante Mixed Hi-Lo. La sua vittoria ha portato grande entusiasmo nell’ambiente pokeristico italiano e a Napoli.

Sammarino già nel 2019 aveva sfiorato il successo del Main Event, era stato superato soltanto in finale. Ha superato nella partita conclusiva il norvegese Jon Kyte. Secondo quanto scrive Repubblica, che riporta dati presi da siti di settore, avrebbe già guadagnato in carriera più di 16 milioni di dollari, una cifra che lo piazza al primo posto dell’Italy All Time Money List stilata da Hendon Mob. Anche se lo sa lui quanto con precisione.

E infatti in un video sui suoi canali social ha invitato i giornali a fare chiarezza: “Voglio ringraziare tutti i giornali e i giornalisti che hanno parlato della mia impresa e del mondo pokeristico, però molte delle informazioni che sono state scritte sono inesatte. La cosa più importante che voglio chiarire è che io non ho assolutamente vinto 16 milioni, mi piacerebbe ma non è così. Ho vinto 222mila dollari”. Sammartino a sostegno delle sue parole ha postato anche una foto con la classifica e il premio che ha vinto.

“La vittoria di Sammartino è di quelle che catalizzano l’attenzione di tutto il movimento pokeristico italiano — ha spiegato entusiasta Andrea Borea di Assopoker.com a Repubblica — Quando capita che un connazionale così amato e seguito porti a casa un risultato straordinario, il traino per tutti coloro che sono o diverranno appassionati del gioco del poker è notevole”.

Originario del Vomero, Sammartino non vive a Napoli da dieci anni. Ha vissuto in Slovenia, in Slovacchia, in Austria. Ha aperto nella zona ospedaliera un circolo di padel che potrebbe allargarsi ad altre attività. “Mi hanno sempre detto che giocare fosse una cosa per bambini e non per grandi – ha scritto sui social  – Per questo ho deciso di non diventare mai veramente adulto: per continuare a giocare in un mondo che ti obbliga al dovere per il dovere e a volte deride o sminuisce i nostri sogni”.

28 Giugno 2024

Condividi l'articolo