La rilevazione SWG

Sondaggio politico: sfida a distanza Meloni-Conte dopo Atreju e Mes, l’indagine per il Tg La7 di Mentana

Il sondaggio dopo il durissimo botta e risposta in aula tra la premier di Fratelli d'Italia e il leader del M5s e dopo la festa del partito della premier Atreju. La campagna elettorale per le europee è cominciata

Politica - di Redazione Web - 19 Dicembre 2023 alle 10:46

Condividi l'articolo

Foto Mauro Scrobogna/LaPresse 27-11-2022 Roma (Italia) Politica – RAI – trasmissione mezz’ora in più – Nella foto: Giuseppe Conte ospite dell’approfondimento giornalistico condotto da Lucia Annunziata, sullo schermo Giorgia Meloni 07-08-2022 Rome (Italy) Politics – RAI – broadcast half an hour more – In the photo: Giuseppe Conte guest of the journalistic study conducted by Lucia Annunziata, on the screen Giorgia Meloni
Foto Mauro Scrobogna/LaPresse 27-11-2022 Roma (Italia) Politica – RAI – trasmissione mezz’ora in più – Nella foto: Giuseppe Conte ospite dell’approfondimento giornalistico condotto da Lucia Annunziata, sullo schermo Giorgia Meloni 07-08-2022 Rome (Italy) Politics – RAI – broadcast half an hour more – In the photo: Giuseppe Conte guest of the journalistic study conducted by Lucia Annunziata, on the screen Giorgia Meloni

Secondo l’ultimo sondaggio SWG per il TgLa7 di Enrico Mentana cresce Fratelli d’Italia nella settimana di Atreju ma cresce anche il Movimento 5 Stelle di Giuseppe Conte, individuato come capo dell’opposizione dalla premier Giorgia Meloni nel durissimo botta e risposta sul MES. E il Partito Democratico di Elly Schlein invece scivola appena. È ormai stata inauguratala campagna elettorale per le elezioni europee: si è alzato il livello dello scontro, gli attacchi sono arrivati diretti mentre il ministro Crosetto continua con le sue dichiarazioni sulla magistratura e il Presidente del Senato La Russa infiamma gli animi con le sue dichiarazioni su premierato e poteri del Presidente della Repubblica.

Gli orientamenti di voto sui partiti

E quindi il partito della Presidente del Consiglio guadagna lo 0,3%, sale al 28,5%. Stessa variazione, ma di segno opposto, per la Lega di Matteo Salvini che scende al 9,1%. Stabile Forza Italia al 7,2%. Noi Moderati è all’1,3%. Fratelli d’Italia continua a tirare la carretta della maggioranza di centrodestra, che resta inarrivabile per le opposizioni divise. Come si accennava, il M5s di Giuseppe Conte – che ha invocato il giurì d’onore sul caso delle dichiarazioni di Meloni sul MES al Senato e respinto la segretaria dem Elly Schlein come federatrice del fantomatico e futuribile Campo Largo – guadagna quasi mezzo punto percentuale e sale al 16,8%.

Scivola il Partito Democratico, dello 0,2%, è al 19,4%. L’Alleanza Verdi e Sinistra è al 3,4%. + Europa stabile al 2,6%. L’ex terzo polo resta grossomodo stabile: Azione di Carlo Calenda è al 3,7%, Italia Viva di Matteo Renzi rosicchia lo 0,2% e sale ancora al 3,4%. A chiudere la tabella Per l’Italia con Paragone, all’1,7%, Unione Popolare all’1,4%, la voce generica “altre liste” all’1,5%. Aumenta la percentuale di chi non si esprime, a conferma degli alti tassi di astensionismo, al 41%. L’obiettivo, e banco di prova per tutti, ormai sono le elezioni europee del prossimo giugno. La soglia di sbarramento è fissata al 4%: è tutti contro tutti.

 

19 Dicembre 2023

Condividi l'articolo