Aveva 80 anni

Napoli: non ce l’ha fatta la donna investita a Secondigliano. È caccia al pirata della strada

La vittima si chiamava Rita Rollini ed era ricoverata presso l'ospedale Cardarelli

Cronaca - di Andrea Aversa - 15 Maggio 2024

CONDIVIDI

Napoli: non ce l’ha fatta la donna investita a Secondigliano. È caccia al pirata della strada

È deceduta all’ospedale Cardarelli di Napoli dove ieri è stata ricoverata in codice rosso. Troppo gravi le condizioni di salute di Rita Rollini, la donna investita a Secondigliano in via Labriola, direzione via Ciccotti. L’anziana, 80 anni, non ce l’ha fatta ed ha perso la vita. Ora è caccia al pirata della strada che rischia la duplice accusa di omicidio stradale colposo e omissione di soccorso.

Donna investita e uccisa a Secondigliano: è morta Rita Rollini

Questi i fatti, ieri pomeriggio la donna stava attraversando la strada. Un’automobile si è fermata per consentirgli di passare ma un’altra vettura ha proseguito la sua corsa investendola. Il conducente è poi fuggito via. Sul posto sono giunti, oltre ai soccorsi, gli agenti della polizia Municipale sezione Infortunistica guidati dal Capitano Gaetano Amodio. Dai primi accertamenti è stata ricostruita quella che potrebbe essere stata la dinamica dell’incidente.

Incidente mortale a Marigliano: morta una donna di 46 anni

Ora le forze dell’ordine stanno cercando di individuare il veicolo incriminato e la persona che ne era alla guida. Sempre ieri a Marigliano, località dell’area Nord in provincia di Napoli, c’è stato un altro incidente mortale. Una donna di 46 anni, era a bordo di una motocicletta mentre percorreva via Ponte dei Cani. Per motivi ancora da accertare, la vittima ha perso il controllo del mezzo andando a sbattere contro un palo. L’impatto è stato fatale e la 46enne è deceduta sul colpo.

15 Maggio 2024

Condividi l'articolo