Esposizione permanente

Museo Caruso a Napoli: la storia del grande tenore in mostra al Palazzo Reale

Le origini, la famiglia, l'amore per la musica, l'arrivo in America, gli amori, le disavventure, la conquista dei palcoscenici più importanti del mondo. Tra documenti esclusivi, contributi multimediali (video e audio) e abiti di scena, ecco il racconto della vita del tenore più importante della storia. Senza dimenticare l'evoluzione del mercato e della produzione discografica, dei quali Caruso è stato un'avanguardia

Cultura - di Redazione Web - 2 Maggio 2024

CONDIVIDI

Museo Caruso a Napoli: la storia del grande tenore in mostra al Palazzo Reale

Il Museo Caruso è il primo museo nazionale dedicato a Enrico Caruso, uno dei più grandi tenori di tutti i tempi. Un unico grande spazio, la monumentale sala Dorica di Palazzo Reale a Napoli, accoglie non una semplice esposizione di cimeli ma una vera e propria stanza delle meraviglie, con animazioni in 3d e piattaforme multimediali, postazioni e installazioni musicali e cinematografiche. Il museo permanente, curato da Laura Valente, propone un percorso complessivo su Caruso, primo grande personaggio mediatico moderno, e sul suo fondamentale contributo alla costituzione di una più ampia rete di artisti italiani che hanno scritto pagine fondamentali nella storia dello sviluppo dell’industria dello spettacolo, oltre che delle discipline artistiche in cui si sono cimentati.

Museo Caruso a Napoli

Il primo aspetto permette di fare un omaggio doveroso e che colma una grave lacuna. L’altro tema è un’affermazione orgogliosa della cultura italiana e partenopea. Caruso e Napoli si sono toccati poche volte se si pensa al palcoscenico eppure Caruso esprime tutta la potente incisività di un ‘marchio’ che lega l’Italia all’eccellenza di artisti mai eguagliati e che nel suo caso sublimano il concetto del “più grande cantante mai esistito”.

Museo Caruso a Napoli: la mostra a Palazzo Reale

Fondamentale la sinergia con un donatore speciale, Luciano Pituello, che con la sua Associazione Museo Enrico Caruso, Centro Studi Carusiani di Milano, ha dedicato tutta la sua vita a collezionare cimeli e incisioni originali e che ha deciso di donare la maggior parte dei rari materiali di proprietà del Museo come atto di generosa condivisione di un progetto definitivo sul tenore. Il Fondo Pituello rappresenta il fulcro della nuova installazione: costumi, dischi, grammofoni d’epoca, spartiti originali con segni autografi dell’artista, come gli acquerelli colorati, un unicum nella produzione artistica figurativa di Caruso, cui si aggiunge la preziosissima donazione delle celebri caricature dedicate ai grandi della musica, da Toscanini a Verdi.

Fondamentale anche la collaborazione avviata con il Comune di Lastra a Signa dove ha sede il Museo Caruso di Villa Bellosguardo (residenza italiana di Caruso), che si è concretizzata nel prestito di numerosi pezzi a conferma del legame che unisce i due istituti. Il modo migliore per celebrare i 150 anni dalla nascita è rendere immortale il suo incredibile talento.

Museo Caruso a Napoli: info, biglietti e costi

Giorni di apertura
Aperto da giovedì a martedì

Aperture straordinarie
24 aprile e 1 maggio 2024

Orario
Palazzo Reale (appartamento storico)
dalle ore 9.00 alle 20.00
la biglietteria chiude un’ora prima

La Galleria del tempo
dalle 14.30 alle 19.00,
con ultimo ingresso alle ore 18.00.

Museo Caruso
dalle 9.00 alle 14.00
ultimo ingresso ore 13.00

Mostra “Tolkien. Uomo, professore, autore”
dalle ore 9.00 alle 20.00
la biglietteria chiude un’ora prima
dal 15 aprile 2024 al 2/07/2024
dalle 9.00 alle 19.00 (ultimo ingresso ore 18.00)

Chiusura
Mercoledì

Prezzo biglietto: 10€

Ridotto € 2.00
Ridotto possessori Campania Artecard € 5.00
Gratuito secondo normativa di legge

COSA È INCLUSO
– Ingresso al Palazzo Reale di Napoli
– Ingresso alla Galleria del tempo
– Museo Caruso
– TOLKIEN. Uomo, professore, autore | dal 16/03/2024 al 2/07/2024

2 Maggio 2024

Condividi l'articolo