Ad Ardea

Bimba di 7 anni e mezzo morta in incidente stradale: lo schianto tra tre auto, una tragica carambola sulla Pontina

Feriti altri due bambini, non sono in pericolo di vita. In gravi condizioni un 50enne, soccorso in elicottero. All'arrivo dei soccorsi sul posto, per la bambina non c'è più nulla da fare

Cronaca - di Redazione Web - 29 Marzo 2024

CONDIVIDI

FOTO DA VIGILI DEL FUOCO
FOTO DA VIGILI DEL FUOCO

Drammatico incidente nel primo pomeriggio di giovedì 28 marzo, uno schianto fortissimo che ha coinvolto tre auto e che ha provocato la tragica morte di una bambina di appena sette anni e mezzo. È successo nel comune di Ardea, in provincia di Roma, sulla via Pontina. All’arrivo dei soccorsi sul posto per la bimba non c’era già più nulla da fare. Feriti altri due bambini, un uomo è stato trasportato in elicottero all’ospedale San Camillo di Roma. Sul posto anche i vigili del fuoco.

L’incidente si è verificato all’altezza dell’incrocio con via della Pescarella, poco prima delle 16:00. In auto con la vittima c’erano la madre, trasportata in ambulanza all’ospedale di Pomezia in stato di shock, e il fratellino più piccolo, un bambino di cinque anni che ha riportato diverse fratture. Feriti anche altri due bambini che viaggiavano in un’altra auto, tra gli otto e i dieci anni. Entrambi in codice giallo, non sono in pericolo di vita. Il ferito più grave era il 50enne trasportato in elisoccorso all’ospedale San Camillo di Roma, un cittadino olandese.

Cos’è successo ad Ardea

Ancora da chiarire l’esatta dinamica dell’incidente che ha coinvolto le tre vetture nell’incrocio. Secondo una prima ricostruzione riportata dall’Ansa, l’auto che proveniva da via della Pescarella non avrebbe rispettato uno stop e si sarebbe scontrata con un altro veicolo che arrivava da via Pontina vecchia a forte velocità. A causa dell’impatto il conducente avrebbe perso il controllo della vettura e sarebbe entrato in collisione con l’auto che procedeva sull’altra corsia e in cui viaggiava la donna con i due figli che abitano a poche centinaia di metri dal luogo dell’impatto e stavano tornando a casa.

Le indagini per omicidio stradale

Quello che è certo è che lo schianto è stato fortissimo e che la bambina di sette anni e mezzo non ha avuto scampo. La ricostruzione al momento resta comunque parziale, le responsabilità tutte da chiarire. I conducenti delle due auto sono stati sottoposti agli esami di rito sull’assunzione di alcol e droga. Sotto accusa anche l’incrocio dove si è consumato il sinistro, già in passato scenario di altri incidenti. Alcuni utenti lo hanno fatto notare scrivendolo sui social. Alcuni hanno sollecitato l’istallazione di un semaforo, altri la costruzione di una rotatoria.

La Procura di Velletri ha aperto un fascicolo per omicidio stradale. Il sindaco di Ardea Maurizio Cremonini: “La causa è sempre l’alta velocità, è un tratto di rettilineo con un incrocio poco visibile”. Gli operatori sanitari intervenuti sul luogo del sinistro hanno fatto tutto il possibile per rianimare la bambina, ma per la vittima non c’è stato nulla da fare. I vigili del fuoco hanno estratto i corpi dalle lamiere mentre la polizia locale ha effettuato a lungo i rilievi con l’ausilio dei carabinieri della tenenza di Ardea.

29 Marzo 2024

Condividi l'articolo