Le previsioni per le feste

Previsioni meteo Pasqua e Pasquetta 2024, Italia divisa tra prima ondata di caldo e pioggia

Meteo - di Redazione Web - 26 Marzo 2024

CONDIVIDI

Previsioni meteo Pasqua e Pasquetta 2024, Italia divisa tra prima ondata di caldo e pioggia

A Pasqua e Pasquetta gli italiani potrebbero vivere due climi completamente diversi, quasi da stagioni diverse, a seconda di dove si trovano. Con l’avvicinarsi delle festività si delineano le previsioni in maniera sempre più precisa con l’incognita sempre di possibili stravolgimenti fino all’ultimo a cui ci ha abituati il clima ai tempi dei cambiamenti climatici e dopo l’inverno caldo. Ma secondo le proiezioni calcolate dai meteorologi de Ilmeteo.it, l’Italia sarà divisa in due. E non bisogna dimenticare che nel weekend di Pasqua ci sarà anche il cambio orario, con l’introduzione dell’ora legale.

Caldo al Centro Sud nel weekend di Pasqua

Spiega il meteorologo Mattia Gussoni: “Da una parte avremo l’avanzata sul bacino del Mediterraneo di quell’anticiclone africano in genere protagonista durante l’Estate e che provocherà il primo vero caldo su buona parte del Centro-Sud già dalla giornata di Sabato 30 Marzo; complice l’origine delle masse d’aria sub tropicali (interno del deserto del Sahara) ci aspettiamo un deciso aumento delle temperature che si porteranno su valori tipici di Giugno: sono previste punte massime intorno ai 26-28°C al Sud e sulle due Isole Maggiori; il caldo si farà sentire anche su tutto il versante Adriatico fino alla Romagna”.

Temporali al Nord nell’ultimo finesettimana di Marzo

LA situazione potrebbe essere l’opposto per le regioni al Nord Italia. Un vasto ciclone atlantico potrebbe portare una vasta perturbazione a carattere temporalesco verso il centro dell’Europa, passando sulle regioni settentrionali italiane. “I rischi maggiori – spiega ancora Gussoni – derivano dal fatto che, dopo i primi caldi, nei bassi strati dell’atmosfera ristagnano ingenti quantità di umidità e calore. Ecco dunque che dal pomeriggio di Sabato l’ingresso di queste correnti in quota favorirà la genesi di temporali particolarmente violenti, con elevato pericolo di grandinate. Maggiormente a rischio, secondo gli ultimi aggiornamenti, saranno l’arco alpino nonché le adiacenti pianure di Piemonte, Lombardia e, più localmente, del Veneto. Dei temporali potranno interessare pure la Liguria nel corso della notte”. Ma il meteorologo è ottimista sulla domenica di Pasqua quando l’anticiclone africano dovrebbe riuscire a garantire una maggiore stabilità atmosferica. Temporali potrebbero esserci ancora su Alpi e sulle vicine pianure. In generale anche al Nord Italia si potrebbero susseguire alcuni veloci acquazzoni che non dovrebbero rovinare l’intera giornata.

La neve a Pasqua e Pasquetta, ecco dove

Secondo le previsioni di 3bMeteo nel Nord Italia Pasqua sarà all’insegna della neve, sulle Alpi, in particolare oltre i 1700 e i 1900 metri. “L’ingresso di correnti più fresche dai quadranti occidentali si sostituirebbe però al mite flusso sciroccale e determinerebbe una diminuzione delle temperature a partire dal Nord Italia, con abbassamento del limite pioggia-neve sulle Alpi fin verso i 1500m”, si legge sul sito di 3bMeteo.

26 Marzo 2024

Condividi l'articolo