L'indagine

Omicidio Giovanbattista Cutolo, fermato in Spagna il complice del killer: arrestato per il furto di un Rolex

Cronaca - di Redazione - 30 Gennaio 2024

CONDIVIDI

Omicidio Giovanbattista Cutolo, fermato in Spagna il complice del killer: arrestato per il furto di un Rolex

Per gli inquirenti napoletani che indagano sulla morte di Giovanbattista Cutolo, il 24enne Giogiò musicista dell’Orchestra Scarlatti Young ucciso nel capoluogo campano nella notte del 31 agosto 2023, la sera dell’omicidio c’era anche lui assieme al 17enne poi arrestato perché ritenuto la persona che ha sparato a Cutolo.

Anthony Mucci, uno dei due indagati maggiorenni dalla procura di Napoli per l’omicidio di Giovanbattista Cutolo, ucciso in una lite scoppiata a piazza Municipio per uno scooter parcheggiato male, è stato fermato lo scorso 11 gennaio in Spagna.

A riportarlo oggi è Il Mattino. Mucci è finito in manette nell’ambito di una inchiesta delle autorità giudiziarie iberiche su rapine commesse in territorio spagnolo: in particolare il giovane è stato arrestato per il furto di un Rolex.

L’omicidio di Giogiò Cutolo

Giogiò era uscito quella sera del 31 agosto scorso con una comitiva di amici, nel gruppo anche la fidanzata. Gli investigatori hanno ricostruito il movente dell’omicidio: a quanto pare tutto sarebbe degenerato a partire da una lite per il parcheggio di un motorino.

Di fronte al sostituto procuratore Francesco Regine del Tribunale per i minorenni il minorenne raccontò così quanto accaduto dopo il fermo, avvenuto in poche ore grazie alle testimonianze dei presenti, compresa quella della fidanzata di Giovanbattista, e delle immagini delle telecamere di videosorveglianza attive in zona.

Ho raggiunto il gruppo alla paninoteca verso le 3 del mattino alcuni dei miei amici, quattro o cinque, erano già dentro e stavano facendo questioni con altre quattro persone tra cui la vittima. Io sono arrivato e ho messo il motorino sul cavalletto, ma nel farlo ho urtato quello di quel ragazzo. Lì non si è capito più niente, avevamo bevuto tutti quanti. Dentro al locale abbiamo iniziato a spintonarci, uno di noi ha versato la maionese addosso a qualcuno dell’altro gruppo e la lite è finita fuori. Io ho visto solo il musicista con una bottiglia in mano che alzava un braccio”. È stato in quel momento che il ragazzo si sarebbe fatto passare la pistola per sparare: colpi che hanno raggiunto Giogiò alle spalle, provocandone il decesso.

Chi era Giovanbattista Cutolo

Giovanbattista era residente a Mugnano, nell’area nord della città metropolitana di Napoli. Figlio di Franco Cutolo, regista e scenografo teatrale, e di Daniela Di Maggio, fisioterapista. Era un musicista, membro dell’orchestra Scarlatti Camera Young diretta da Gaetano Russo, frequentava la classe di corno del Conservatorio San Pietro a Majella.

di: Redazione - 30 Gennaio 2024

Condividi l'articolo