Il magnate visionario

Elon Musk risponde al WSJ: “Test antidroga negativi da tre anni, se mi aiutassero le prenderei”

La risposta su X del magnate dopo l'articolo in cui si leggeva di LSD, cocaina, ecstasy, funghi e ketamina. "Se potessero aiutarmi a migliorare la mia produttività, le prenderei sicuramente!". L'attenzione in Italia alla notizia

Gossip - di Redazione Web - 9 Gennaio 2024

CONDIVIDI

Foto Cecilia Fabiano/LaPresse 16 Dicembre 2023 Roma, Italia – Politica – Atreju 2023 , Elon Musk ospite alla festa di Fratelli D’Italia Nella foto: Elon Musk December 16 , 2023 Roma, Italy – Politics – Politics – Elon Musk guest speaker at Fratelli D’Italia party In the photo: Elon Musk
Foto Cecilia Fabiano/LaPresse 16 Dicembre 2023 Roma, Italia – Politica – Atreju 2023 , Elon Musk ospite alla festa di Fratelli D’Italia Nella foto: Elon Musk December 16 , 2023 Roma, Italy – Politics – Politics – Elon Musk guest speaker at Fratelli D’Italia party In the photo: Elon Musk

Elon Musk risponde alle rivelazioni del Wall Street Journal e di fatto respinge tutta la ricostruzione che descriveva un ambiente preoccupato, allarmato tra le aziende SpaceX e Tesla. “Nessuna traccia di droga è stata trovata nel mio organismo dopo tre anni di test casuali”, ha scritto sul suo social X, ex Twitter, rispondendo a un utente del social, un uomo che lavora per Tesla, che faceva notare tra l’altro al magnate la grande risonanza data dai media italiani alla notizia. “Se le droghe potessero veramente aiutarmi a migliorare la mia produttività nel tempo, le prenderei sicuramente!”, aveva risposto nel suo stile come spesso accade provocatorio e beffardo.

L’articolo in questione era apparso ieri sul quotidiano finanziario. Sulle pagine del Wall Street Journal si leggeva che l’imprenditore miliardario, l’uomo più ricco del mondo secondo Bloomberg, 52 anni, avrebbe utilizzato frequentemente negli ultimi anni droghe pesanti e illegali come LSD, cocaina, ecstasy, funghi e ketamina in funzione antidepressiva. La ricostruzione ampliava il raggio da una semplice notizia di gossip, anche sensibile, argomentando della preoccupazione che avrebbe attraversato dirigenti di Tesla e SpaceX.

Le rivelazioni del Wall Street Journal

I funzionari, si leggeva ancora nell’articolo, sarebbero allarmati da tempo per le conseguenze che il consumo di sostanze potesse avere non soltanto sul magnate ma anche sulla gestione delle sue aziende. E ancora di più il raggio della faccenda si allargava in quanto il consumo di sostanze è vietato nelle aziende di Musk ma è anche una violazione dei contratti federali che SpaceX ha stretto con il governo secondo il Drug Free Workplace Act.

Elon Musk aveva dichiarato in passato di avere una prescrizione medica che gli consente l’uso di chetamina, un farmaco psichedelico, e di avere usato marijuana in pubblico, come durante una festa organizzata a Los Angeles nel 2018 in cui aveva assunto anche compresse di altre sostanze. E infatti nel 2018 scoppiò un piccolo caso con la NASA in quanto il miliardario sarebbe stato visto consumare marijuana al Joe Rogan Show. Secondo la ricostruzione del WSJ, l’imprenditore ha partecipato più volte al festival Burning Man e a festini in giro per il mondo dov’era vietato introdurre telefoni cellulari. Chi lo sostiene ha sempre attribuito le sue uscite sopra le righe alla sua personalità e creatività.

Musk e l’Italia

Più che per le sue intuizioni visionarie, tuttavia, Musk è stato sotto i riflettori negli ultimi tempi per la sua gestione giudicata spesso controversa del social network X, acquistato a fine 2022, cui ha cambiato anche il nome da Twitter. E in Italia per la sua ospitata ad Atreju, festival del partito della premier Giorgia Meloni, Fratelli d’Italia, da cui ha lanciato un nuovo appello a fare figli – è presumibilmente per questo che la notizia ha avuto un particolare risalto sui media italiani. L’articolo tuttavia citava persone vicine secondo cui il consumo di sostanze da parte dell’imprenditore sarebbe una questione attuale e non superata.

9 Gennaio 2024

Condividi l'articolo