Nel padovano

Morto dopo malore, lo chef Marco Girotto aveva 33 anni: lascia una figlia di 8 mesi

Fatale un attacco respiratorio. Con la compagna, la street artist Carolì, aveva da poco avuto una figlia

News - di Redazione Web - 11 Luglio 2024

CONDIVIDI

FOTO DA FACEBOOK
FOTO DA FACEBOOK

Marco Girotto aveva una compagna, una figlia di appena otto mesi. Era uno chef piuttosto noto in zona. È morto lo scorso martedì 9 luglio dopo dieci giorni di ricovero in terapia intensiva all’ospedale di Padova, aveva sofferto un grave malore mentre lavorava.

Si legge su PadovaOggi che Girotto era nato e cresciuto ad Albignasego, aveva studiato all’istituto alberghiero “Pietro d’Abano”. Aveva lavorato a Londra. Aveva avuto una figlia dalla compagna Carolina Blanco, street artist conosciuta come Carolì, che aveva cominciato a dipingere sui muri di Buenos Aires, in Argentina, prima di trasferirsi in Italia, ad Albignasego.

“La nostra bimba si chiama Sole – ha raccontato la compagna, secondo le parole citate dal sito di Rai News – un nome che lui ha scelto con fermezza. Amava la sua famiglia e viveva per la sua bambina. A Londra aveva studiato la cucina gourmet e poi tornato in Italia l’aveva fusa con i piatti della tradizione veneta. Era una persona pura e molto eclettica, conosciuta nel suo settore e apprezzata per la simpatia e l’umiltà. Lavorava nel suo posto del cuore e diceva sempre ‘Scherza col fuoco ma non col cuoco’”.

Girotto si sarebbe accasciato a terra mentre lavorava, non avrebbe più riacquistato conoscenza. I funerali si terranno domani, venerdì 12 luglio, alle 15:30 nella parrocchia di San Tommaso ad Albignasego.

11 Luglio 2024

Condividi l'articolo