In provincia di Roma

Abbandona la madre invalida per andare in vacanza, muore di stenti dopo pochi giorni: arrestata la figlia

Cronaca - di Redazione - 18 Giugno 2024

CONDIVIDI

Incidente mortale a Eboli, tre persone hanno perso la vita

È accusata di aver abbandonato l’anziana madre, invalida e non autosufficiente, per andare in vacanza in Abruzzo: così l’84enne dopo alcuni giorni da sola è morta di stenti nel suo appartamento.

Con queste accuse una donna di 49 anni, italiana, è stata fermata dai carabinieri della compagnia di Monterotondo al termine di un’indagine coordinata dalla Procura di Tivoli (Roma).

Il cadavere scoperto a Montelibretti

L’inchiesta è nata dopo il ritrovamento del cadavere dell’anziana, rinvenuto la mattina del 12 giugno scorso: i carabinieri della Stazione di Montelibretti, piccolo comune di 5mila abitanti della città metropolitana di Roma, si erano recati presso il domicilio della 49enne indagata per la notifica di un atto.

Non ricevendo alcuna risposta e insospettiti da un forte odore proveniente dall’appartamento, hanno deciso di approfondire il controllo. Dopo una verifica del perimetro della casa, i militari hanno trovato una finestra aperta che ha permesso ai carabinieri di accedere all’interno. Nell’appartamento di Montelibretti hanno così scoperto il corpo senza vita dell’84enne, riverso a terra e parzialmente coperto da un lenzuolo. Il medico legale allertato dai militari, una volta giunto sul posto, ha confermato che il decesso dell’anziana risaliva ad alcuni giorni prima.

Gli investigatori sono in attesa dei risultati dell’autopsia per definire le cause della morte, così come resta da chiarire chi abbia coperto il cadavere dell’anziana.

La figlia in vacanza in Abruzzo

Le indagini dei carabinieri hanno permesso di ricostruire che la figlia 49enne dell’anziana, convivente e deputata alla cura della madre, si era allontanata dall’abitazione per andare in vacanza in Abruzzo insieme ai due figli minori, senza prestare le dovute cure della madre abbandonata a se stessa, senza cibo né acqua e senza alcun telefono cellulare per poter chiamare eventualmente i soccorsi

In base a questo quadro la Procura di Tivoli ha emesso nei confronti della 49enne un fermo di indiziato di delitto con l’accusa di abbandono di persone incapace, condizione a seguito della quale l’anziana madre è deceduta. Un fermo convalidato dal gip di Tivoli, disponendo per la donna la misura degli arresti domiciliari.

di: Redazione - 18 Giugno 2024

Condividi l'articolo