A Napoli

Materdei: proiettile vagante finisce in testa a un bambino. Indagano i carabinieri

Il colpo, esploso da ignoti - forse per una 'stesa' - è rimbalzato sul vetro di un infisso finendo nella camera del piccolo. Nessun ferito, il padre ha denunciato i fatti ai militari

Cronaca - di Redazione Web - 20 Maggio 2024

CONDIVIDI

Materdei: proiettile vagante finisce in testa a un bambino. Indagano i carabinieri

Stasera ero comodamente seduto sul divano di casa ed ho sentito un colpo sul vetro del balcone…pensando fosse un sasso, mi sono ritrovato questo proiettile sotto il letto di mio figlio…ma dico ci rendiamo conto che se ci fosse stato uno sulla traiettoria rischiava di essere fatto fuori?!“, ha scritto sui social il papà di quella che sarebbe potuta essere l’ennesima vittima innocente della follia che impazza a Napoli. Un bambino che si è trovato in testa l’ogiva di una pallottola, esplosa da sconosciuti. Suo padre ha denunciato i fatti a carabinieri.

Materdei: proiettile vagante finisce in testa a un bambino

La segnalazione è stata ripresa da Luca Bonetti, Consigliere della Municipalità del quartiere Materdei e dal deputato Francesco Emilio Borrelli. Tanta la paura ma per fortuna nessun ferito e nessun danno nell’appartamento. I militari della Stazione di Napoli Stella hanno avviato le indagini per stabilire l’accaduto e risalire ai responsabili di uno sparo in luogo pubblico. Secondo quanto si apprende, quella che sembrerebbe un’ogiva di un proiettile avrebbe colpito il vetro dell’infisso di una camera da letto.

I carabinieri indagano dopo la denuncia fatta dal papà del piccolo

Sarebbe rimbalzata sul vetro senza causare alcun danno, finendo sulla testa del figlio del denunciante, senza causare alcuna lesione, e poi a terra. Non ci sarebbero state ”esplosioni” udite dal proprietario di casa. Sono in corso accertamenti per ricostruire la dinamica dei fatti.

20 Maggio 2024

Condividi l'articolo