Guerra in Medio Oriente

Dov’è Sinwar, le ultime immagini del leader di Hamas in fuga. Il giallo: è vivo o morto?

Il filmato, ripreso dalle telecamere di video sorveglianza poste all'interno di un tunnel a Gaza, è stato pubblicato su X dall'Esercito di Difesa Israeliano (Idf). Il video risalirebbe allo scorso ottobre, qualche giorno dopo il pogrom messo in atto dal gruppo terrorista islamico contro i civili israeliani. Di Sinwar non si hanno notizie, non avrebbe neanche partecipato alle ultime trattative sulla possibile tregua

Esteri - di Andrea Aversa - 14 Febbraio 2024

CONDIVIDI

Dov’è Sinwar: le ultime immagini del leader di Hamas

Continuano le voci e le indiscrezioni relative alle sorti del capo militare di Hamas e ideatore del pogrom dello scorso 7 ottobre, Yahya Sinwar. Sono stati due gli elementi che hanno alimentato la diffusione delle notizie. Da una parte la stampa israeliana che riportando ciò che alcune fonti egiziane avrebbero rivelato, hanno scritto di un Sinwar sparito dai radar se non addirittura morto. Il leader di Hamas non avrebbe partecipato ai colloqui relativi ad una possibile nuova tregua e al conseguente accordo per il rilascio di alcuni ostaggi israeliani. E questo ha insospettito, prima i governi coinvolti nelle trattative e poi l’opinione pubblica.

Yahya Sinwar: chi è il leader di Hamas

In secondo luogo, ci ha pensato l’Esercito di Difesa Israeliano (Idf) a rendere ancora più ‘misterioso’ il destino di Sinwar. È infatti diventato virale un video pubblicato su X e che ha come protagonista proprio il leader di Hamas. Quest’ultimo è in fuga all’interno di un tunnel, sotto Khan Yunis nella Striscia di Gaza. Nel filmato c’è un miliziano che guida Sinwar, accompagnato da una donna e due bambini. Si presume che fossero la moglie e due figli. Le immagini risalgono al 10 ottobre scorso, tre giorni dopo l’attacco di Hamas in Israele. Il video è stato girato dalle telecamere di sorveglianza poste nei tunnel e trovate dall’Idf in occasione di un’irruzione.

Yahya Sinwar: dov’è il capo militare di Hamas

È stato il quotidiano La Repubblica a pubblicare un reportage proprio sul tunnel dove avrebbe trovato rifugio Sinwar. I giornalisti sono stati accompagnati dal generale di brigata Dan Goldfus. Si sarebbe trattato di un, “locale stretto e lungo di 20-25 metri quadrati, con la volta a botte, intonacato e rivestito in ceramica. Il soffitto è più alto rispetto alle gallerie. Sulla parete sono installati gli interruttori per la luce, due staffe con la placca metallica per appendere le televisioni e diverse prese per l’antenna. Forse c’era pure il collegamento a internet, portato trenta metri sotto terra da uno dei tanti fili su cui si inciampa nella penombra“. I militari israeliani hanno trovato alcuni segni che avrebbero dimostrato la presenza di persone dentro al tunnel. Un bivacco abbandonato in fretta, “due tavolini di legno, stoviglie, una valigia sventrata, due tappeti, una bombola del gas, un letto di plastica con un materasso marrone, bottiglie d’acqua, libri, del cibo avariato“.

Il video nel tweet dell’Idf

14 Febbraio 2024

Condividi l'articolo