L'episodio a Padova

Stalker investe carabiniere, collega spara 4 volte e lo uccide: voleva raggiungere l’ex moglie

Cronaca - di Redazione - 14 Luglio 2023 alle 20:34 AGGIORNATO IL 14 Luglio 2023 alle 20:46

Stalker investe carabiniere, collega spara 4 volte e lo uccide: voleva raggiungere l’ex moglie

Haxhi Collaku, 55 anni di origini albanesi, lì in vicolo Castelfidardo, nel quartiere Sacra Famiglia di Padova, non poteva sostare. L’uomo infatti era lì, all’interno di un furgone, non rispettano il divieto di avvicinamento all’abitazione dell’ex moglie dopo un provvedimento emesso da un giudice per una vicenda di stalking.

È questo il presupposto per i momenti di panico scoppiati nel pomeriggio a Padova, dove il bilancio dopo un intervento dei carabinieri è di un morto, lo stesso Collaku, e di un militare ferito.

Carabinieri intervenuti nella zona su segnalazione dell’ex moglie del 55enne albanese, che con la donna ha una figlia di 18 anni. I militari giunti sul posto lo identificano e non sembrano esserci problemi: è a quel punto che Collaku scappa nel suo furgone e mette in moto travolgendo uno dei militari, per poi uscire armato di coltello. È a quel punto che il secondo collega prende la pistola d’ordinanza e spara: Collaku viene raggiunto da quattro proiettili e muore poco dopo in ospedale, dove è giunto in gravissime condizioni per le ferite riportate.

Il carabiniere investito dal furgone è invece ferito in maniera non grave alle gambe.

L’uomo (poi morto, ndr) è stato identificato e invitato a lasciare la zona di residenza dell’ex moglie – ha spiegato ai cronisti sul posto Gaetano La Rocca, comandante del nucleo operativo del comando provinciale di Padova -. Sembrava intenzionato ad accogliere l’invito, salvo poi montare in macchina, inserire la retromarcia, la prima e investire un militare che è stato schiacciato, riportando gravi ferite alla gamba. A quel punto è uscito dall’auto e si è scagliato con un coltello in mano contro di lui. Per salvare la vita, il collega ha sparato i quattro colpi”.

di: Redazione - 14 Luglio 2023

Condividi l'articolo