Il fenomeno solare

Tempesta solare in arrivo: cos’è, gli effetti sulle persone, perché l’aurora boreale in Italia, rischi per Gps e telefoni

Tempeste estreme, di livello 5 su una scala di 5. Potrebbero durare per tutto il fine settimana, "siamo vicini al picco". Aurore boreali inconsuete e spettacolari anche in Italia

News - di Redazione Web - 11 Maggio 2024

CONDIVIDI

©NASA/LAPRESSE 29-10-2003 SOLE SCIENZA ASTRONOMIA ESPLOSA TEMPESTA SOLARE POTREBBE COLPIRE LA TERRA Un’enorme massa di gas surriscaldato si dirige verso la Terra. Secondo esperti Usa se l’eruzione, classificata di terzo grado in una scala di cinque, colpira’ il nostro pianeta ci saranno disagi nelle reti elettriche e nelle comunicazioni satellitari
©NASA/LAPRESSE 29-10-2003 SOLE SCIENZA ASTRONOMIA ESPLOSA TEMPESTA SOLARE POTREBBE COLPIRE LA TERRA Un’enorme massa di gas surriscaldato si dirige verso la Terra. Secondo esperti Usa se l’eruzione, classificata di terzo grado in una scala di cinque, colpira’ il nostro pianeta ci saranno disagi nelle reti elettriche e nelle comunicazioni satellitari

Possibile che possano risentirne i Gps, le reti elettriche, i velivoli spaziali, i satelliti e altre tecnologie. Possibile la ripetizione di inconsuete e spettacolari aurore boreali in regioni molto più a sud di quelle di solito interessate, come ne sono state già osservate in Italia tra Toscana e nord della Sardegna. È tutto conseguenza delle tempeste solari che stanno colpendo la terra.

Tempeste definite “estreme”, di livello 5 su una scala di 5″. La prima dal 2003, come commentato dalla Noaa-National Oceanic and Atmospheric Administration, il Centro di previsione meteorologica statunitense. “Probabile che le tempeste geomagnetiche persistano per tutto il fine settimana”. Gli effetti più sostanziosi del fenomeno si osserveranno proprio oggi, sabato 11 maggio. L’ultima tempesta solare si era verificata il 23 marzo 2024.

Cos’è una tempesta solare

Si tratta di un disturbo del campo magnetico terrestre colpito dalle particelle ad alta energia emesse dal Sole che rendono lo strato più esterno dell’atmosfera carico a livello elettrico. La tempesta di questi giorni è dovuta all’intensa attività di un grande gruppo di macchie solari, chiamato AR3664, che si estende per circa 200.000 chilometri. Un’estensione di circa 16 volte le dimensioni della Terra.

Il fenomeno è detto tempesta solare o geomagnetica. La regione è caratterizzata da una grande complessità, con campi magnetici molto intensi che causano una situazione particolarmente instabile. All’ANSA, il docente di Meteorologia spaziale all’Università di Trieste Maurizio Messerotti ha assicurato che “l’attività solare si manterrà intensa anche nel prossimo periodo, ci stiamo avvicinando al picco“.

Le conseguenze di una tempesta solare

Era l’ottobre del 2003, e all’epoca vennero chiamate “le tempeste di Halloween”. Provocarono blackout in Svezia e danni ai trasformatori in Sud Africa. Gli astrofili stanno fotografando il fenomeno. Uno simile si verificò nel settembre del 1859, provocato dal gruppo di macchie solari cosiddetto di Carrington. Il gruppo AR3664 ha emesso diversi potenti brillamenti solari in questi giorni. Due di classe X, la più elevata, il 9 maggio.

Altre tre Cme generate tra l’8 e il 9 maggio sono attese in arrivo sulla terra entro l’11 maggio. “È così grande – ha aggiunto Messerotti all’agenzia – che è visibile anche ad occhio nudo, ovviamente sempre con un’adeguata protezione”. Qualora le cinque Cme attese sulla Terra dovessero fondersi, la tempesta geomagnetica sarà ancora più potente. Al momento non è possibile prevederlo.

11 Maggio 2024

Condividi l'articolo