L'incidente

Cosa sta accadendo sull’A1: l’incendio del tir e l’Autostrada del Sole bloccata. I percorsi alternativi

Traffico e viabilità in tilt sia verso Sud che verso Nord

Cronaca - di Redazione Web - 12 Aprile 2024

CONDIVIDI

Tir a fuoco sull’A1, chiusa l’Autostrada del Sole in direzione Napoli

Poco prima delle 16, sulla Autostrata del Sole A1, un mezzo pesante si è incendiato nel tratto tra Valdarno e Arezzo. Il traffico è paralizzato dal chilomentro 357 in direzione Napoli. L’incidente in un primo momento aveva determinato il blocco del traffico in entrambe le direzioni. All’interno del tratto chiuso il traffico è bloccato con 11 km di coda verso Roma e 1 km di coda all’uscita obbligatoria di Valdarno. In direzione di Firenze, dopo l’uscita obbligatoria ad Arezzo, dove si sono formati 4 km di coda, occorre proseguire sulla SR 69 fino a Valdarno da dove si potrà rientrare in A1, percorso inverso per chi viaggia in direzione sud.

Cosa sta accadendo sull’A1: tir a fuoco e traffico bloccato

Per lunghe percorrenze consigliamo di uscire a Valdichiana, prendere il raccordo Siena-Bettolle SS326 direzione Siena e rientrare in autostrada a Firenze Impruneta. Percorso inverso per chi viaggia verso sud. Sul posto sono presenti il personale di Autostrade per l’Italia e tutti i mezzi di soccorso. Presenti anche i soccorsi meccanici, i vigili del fuoco e la polizia stradale.

Autostrada del Sole in tilt: i percorsi alternativi

Attualmente all’interno del tratto chiuso il traffico è bloccato e si registrano 8 km di coda verso Roma e 1 km di coda verso Firenze. Agli utenti diretti verso Firenze viene consigliato di uscire ad Arezzo, dove si segnalano 2 km di coda, seguire SR 69 in direzione Valdarno e rientrare in A1 dalla stazione di Valdarno, percorso inverso per chi è diretto verso Roma. Per le lunghe percorrenze verso Firenze, è confermato il consiglio di uscire a Valdichiana, percorrere il raccordo Siena-Bettolle SS326 in direzione Siena e rientrare in A1 alla stazione di Firenze Impruneta, percorso inverso per gli utenti diretti verso Roma.

12 Aprile 2024

Condividi l'articolo