A Suviana

Esplosione in centrale idroelettrica: almeno tre morti, feriti e dispersi. Paura alla diga nel bolognese

L'esplosione nel primo pomeriggio nel bacino artificiale. Il sindaco: "Stavano facendo dei lavori alle turbine, dentro c'è il personale". Ricerche in corso di carabinieri e vigili del fuoco

Cronaca - di Redazione Web - 9 Aprile 2024

CONDIVIDI

La centrale idroelettrica di Suviana ripresa da un elicottero dei Vigili del fuoco
La centrale idroelettrica di Suviana ripresa da un elicottero dei Vigili del fuoco

Tre morti, cinque feriti gravi e tre dispersi. È questo al momento il bilancio diffuso dalla Prefettura di Bologna, ampiamente provvisorio, dell’esplosione che si è verificata nel primo pomeriggio, intorno alle 15:00, in una centrale idroelettrica del bacino artificiale di Suviana, sull’Appennino Bolognese. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione di Camugnano e i vigili del fuoco, sono in corso le ricerche.

“Pare sia scoppiato un incendio al piano meno nove, la centrale è tutta sotto il livello del lago a circa 30 metri profondità”, ha dichiarato all’Ansa Marco Masinara, sindaco di Camugnano. Secondo le prime informazioni “stavano facendo dei lavori alle turbine, dentro c’è il personale. Mi hanno riferito che stanno provando a entrare i vigili del fuoco ma stanno avendo difficoltà”.

All’emittente ÈTV-Rete 7 il comandante dei vigili del fuoco Calogero Turturici ha confermato che l’esplosione si è verificata al piano meno nove della centrale, il piano dove si trovano i trasformatori che modificano la tensione elettrica. Secondo quanto riportato da BolognaToday sarebbe tutto scaturito da un’esplosione causata forse da un generatore all’interno della centrale elettrica. Sul posto sono arrivati anche tre elicotteri del 118 oltre a 5 autoambulanze e a un’automedica.

La Prefettura di Bologna ha comunicato che “la diga non è interessata” dall’esplosione.

Articolo in aggiornamento 

9 Aprile 2024

Condividi l'articolo