L'iniziativa

Manifestazione dei sanitari per Gaza: “Stop a tutte le guerre”

Medici e infermieri dell'ospedale Santobono di Napoli sono scesi in piazza per dar voce all'emergenza umanitaria e sanitaria che c'è nella Striscia

Cronaca - di Redazione Web - 17 Febbraio 2024

CONDIVIDI

Manifestazione per Gaza al Santobono di Napoli

Manifestazione ieri a Napoli contro quello che il comitato sanitari per Gaza definisce un genocidio contro il popolo palestinese. Nello specifico sono scesi in piazza medici, infermieri, fisioterapisti e altri operatori sanitari, simbicamente davanti all’ospedale Santobono di Napoli per lanciare un messaggio in difesa di tutti i bambini coinvolti nelle aree di guerra. Medici ed infermieri hanno dato vita ad un’iniziativa per dar voce e contrastare il disastro umanitario e sanitario in atto nella Striscia di Gaza. L’azione militare israeliana ha preso di mira gli ospedali e spesso impedito l’arrivo di farmaci e attrezzature da poter utilizzare per operazioni e interventi. Le problematiche relative ai rifornimenti di acqua e luce, hanno causato ulteriori disagi e interruzioni per l’adeguata assistenza sanitaria nei confronti di donne, uomini e soprattutto bambini.

Manifestazione per Gaza al Santobono di Napoli

Manifestazione per Gaza al Santobono di Napoli

Oggi Sanitari per Gaza Napoli è stata in presidio davanti all’ospedale Santobono. Abbiamo manifestato a fianco dei nostri colleghi a Gaza e in Palestina che da oltre 4 mesi subiscono Massacri senza precedenti da parte dell’esercito Israeliano i quali violano tutti i diritti internazionali. Chiediamo agli ordini dei medici e a tutti gli ordini professionali sanitari di prendere una posizione ed ad accogliere l’appello di emergenza del Ospedale Nasser. Stop al Genocidio“.

Manifestazione per Gaza al Santobono di Napoli: la foto

Manifestazione per Gaza al Santobono di Napoli

Manifestazione per Gaza al Santobono di Napoli: il post su Instagram

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da @sanitari.per.gaza

17 Febbraio 2024

Condividi l'articolo