La 74esima edizione

Mariposa: significato e testo della canzone di Fiorella Mannoia a Sanremo, il testo in gara al Festival

Il testo impegnato della cantante alla 74esima edizione del Festival di Sanremo. "Lo vedo come un manifesto". La canzone cita anche la vicenda delle sorelle Mirabal

Spettacoli - di Redazione Web - 8 Febbraio 2024

CONDIVIDI

Fiorella Mannoia performs during the 74th edition of the SANREMO Italian Song Festival at the Ariston Theatre in Sanremo, northern Italy – Tuesday, FEBRUARY 6, 2024. Entertainment. (Photo by Marco Alpozzi/LaPresse)
Fiorella Mannoia performs during the 74th edition of the SANREMO Italian Song Festival at the Ariston Theatre in Sanremo, northern Italy – Tuesday, FEBRUARY 6, 2024. Entertainment. (Photo by Marco Alpozzi/LaPresse)

Fiorella Mannoia ha dichiarato di vedere la sua canzone in gara al Festival di Sanremo come “un brano di orgoglio femminile. Io lo vedo come un manifesto, poi non so se lo diventerà”. Mariposa è stata scritta da Cheope, Fiorella Mannoia, C. Di Francesco, F. Abbate, M. Cerri. Il professore Lorenzo Coveri per l’Accademia della Crusca in un’intervista a Il Corriere della Sera definito “importante” il testo della canzone.

Fiorella Mannoia partecipa per la sesta volta al Festival della canzone italiana. La prima volta con Caffè nero bollente, era il 1981. L’ultima nel 2017 con Che sia benedetta, canzone che si classificò seconda dietro quella di Francesco Gabbani. Nel mezzo due premi per la critica. A 69 anni la cantante si prepara a ricalcare un palco che provoca sempre emozione e soggezione. Fiorella Mannoia si esibirà proprio con Francesco Gabbani nella serata dei duetti di venerdì 9 febbraio in una cover di Che sia benedetta/Occidentali’s karma.

Cosa significa la canzone di Fiorella Mannoia a Sanremo “Mariposa”

“C’è l’orgoglio di appartenere all’altra metà del cielo, siamo in un momento in cui le donne stanno finalmente prendendo coscienza della propria emancipazione e il brano è una carrellata nella Storia: nel bene e nel male, noi siamo tutto questo”. La canzone ha un tono tema andante, influenzato da folk e world music. Il tema della solidarietà femminile e dei diritti è centrale.

“Da fan di lunga data di Fiorella Mannoia, mi sono messo a studiare la sua Mariposa. Tutti sanno che in spagnolo vuol dire farfalla, come anche in sardo. Le sue farfalle col fucile sono le sorelle dominicane Mirabal che hanno combattuto la dittatura di Trujillo e furono uccise il 25 novembre 1960, data poi scelta come giornata contro la violenza sulle donne”, ha commentato ancora Coveri a Il Corriere della Sera. Lo stesso esperto si è detto deluso dal testo che eccederebbe “nel tono predicatorio e non si mette al riparo dalla retorica”.

Il testo della canzone di Fiorella Mannoia a Sanremo “Mariposa”

di Cheope – F. Mannoia – C. Di Francesco – F. Abbate – M. Cerri – C. Di Francesco Ed. Universal Music Publishing Ricordi/Dodo Music Italia/ Iansà Ed. Mus./Edizioni Curci/Warner Chappell Music Italiana Milano – Roma – Milano

Sono la strega in cima al rogo

Una farfalla che imbraccia il fucile

Una regina senza trono

Una corona di arancio e di spine

Sono una fiamma tra le onde del mare

Sono una sposa sopra l’altare

Un grido nel silenzio che si perde nell’universo

Sono il coraggio che genera il mondo

Sono uno specchio che si è rotto

Sono l’amore, un canto, il corpo

Un vestito troppo corto

Una voglia un desiderio

Sono le quinte di un palcoscenico

Una città, un impero

Una metà sono l’intero

Ahia ia ia ia ia iai

Ahia ia ia ia ia iai

Mi chiamano con tutti i nomi

Tutti quelli che mi hanno dato

E nel profondo sono libera, orgogliosa e canto

Ho vissuto in un diario, in un poema e poi in un campo

Ho amato in un bordello e mentito non sai quanto

Sono sincera sono bugiarda

Sono volubile, sono testarda

L’illusione che ti incanta

La risposta e la domanda

Sono la moda, l’amore e il vanto

Sono una madonna e il pianto

Sono stupore e meraviglia,

Sono negazione e orgasmo

Nascosta dietro a un velo

Profonda come un mistero

Sono la terra, sono il cielo

Valgo oro e meno di zero

Ahia ia ia ia ia iai

Ahia ia ia ia ia iai

Mi chiamano con tutti i nomi

Tutti quelli che mi hanno dato

E anche nel buio sono libera, orgogliosa e canto

Sono stata tua e di tutti di nessuno e di nessun altro

Con le scarpe e a piedi nudi

Nel deserto e anche nel fango

Una nessuna centomila

Madre figlia, luna nuova sorella, amica mia Io ti do la mia parola

Ahia ia ia ia ia iai

Ahia ia ia ia ia iai

Mi chiamano con tutti i nomi

Tutti quelli che mi hanno dato

Ma nel profondo sono libera, orgogliosa e canto

Mi chiamano con tutti i nomi

Con tutti quelli che mi hanno dato

E per sempre sarò libera, e orgogliosa canto!

Perché Fiorella Mannoia ha indossato un abito da sposa

La prima serata, durante la quale si sono esibiti tutti i 30 cantanti in gara, Fiorella Mannoia si è presentata con un vestito bianco da sposa: in pizzo, scollo a V, maniche lunghe e con un piccolo strascico. Perché? La risposta si trova proprio nel testo della canzone: Mariposa recita in un suo passaggio “sono una sposa sopra l’altare”. L’abito è firmato Luisa Spagnoli. Fiorella Mannoia si è sposata nel 2021, a quasi 67 anni, con il musicista e produttore discografico Carlo Di Francesco.

8 Febbraio 2024

Condividi l'articolo