Il caso

Perché a Giuliano Amato è stato vietato di parlare della Costituzione in carcere

Tutto fissato, ma all’ultimo minuto è arrivato il “niet” del Dap. Non si può, evidentemente, parlare di Costituzione in carcere. Troppo pericoloso.

Giustizia - di Redazione Web - 6 Febbraio 2024

CONDIVIDI

Perché a Giuliano Amato è stato vietato di parlare della Costituzione in carcere

L’ex presidente della Corte costituzionale ed ex presidente del Consiglio, Giuliano Amato, aveva chiesto di presentare nel carcere di San Vittore il libro “Storie di diritti e di democrazia” scritto con la giornalista Donatella Stasio. Tutto fissato per stamattina alle 11.

Ma all’ultimo minuto è arrivato il “niet” del Dap, cioè del Dipartimento carceri del ministero della Giustizia. Non si può, evidentemente, parlare di Costituzione in carcere. Troppo pericoloso. Probabilmente anche nelle carceri fasciste era proibito parlare di Statuto albertino…

6 Febbraio 2024

Condividi l'articolo