Olbia

Giuseppe Contini e Karol Canu: ritrovati i due minori scomparsi a Olbia, le ricerche e gli appelli

L'ultimo avvistamento in un bar il 25 gennaio. Cellulari spenti, i caricatori a casa. Le ricerche avevano battuto tutta la città e le periferie, anche i casolari abbandonati

Cronaca - di Redazione Web - 3 Febbraio 2024

CONDIVIDI

FOTO DI REPERTORIO
FOTO DI REPERTORIO

Sono stati ritrovati Giuseppe Contini e Karol Canu. I due amici di 15 e 17 anni che erano spariti da Olbia lo scorso 25 gennaio. Le ricerche a tappeto dei due minorenni erano andate avanti senza sosta. Al lavoro forze dell’ordine e gruppi di volontari. Un caso che aveva gettato nell’apprensione le famiglie dei due adolescenti e la città in provincia di Sassari. La speranza era che i due si stessero nascondendo da qualche parte, o che in qualche maniera non si stiano facendo trovare.

“Stanno bene i due ragazzi scomparsi da Olbia il 25 gennaio. Sono stati ritrovati nei pressi della città. La bellissima notizia confermata dai genitori, che avevano lanciato appelli per loro in diretta con Federica Sciarelli, nell’ultima puntata di ‘Chi l’ha visto'”, la nota della trasmissione. 

La scomparsa dei due minorenni

L’ultimo avvistamento dei due adolescenti in un bar di via Roma a Olbia, la sera di giovedì 25 gennaio. Di loro si erano poi perse le tracce. Cellulari spenti, i caricatori lasciati a casa. L’ultima cella a cui si era agganciato il cellulare di Giuseppe Contini nella zona dell’Istituto scolastico Agrario di Olbia, il giorno stesso della scomparsa.

I ragazzi non avevano con loro soldi e vestiti pesanti o di ricambio. La famiglia di Karol Canu riteneva che il ragazzo non si sarebbe mai allontanato da casa volutamente. Le famiglie dei due avevano lanciato i loro appelli anche tramite la trasmissione “Chi l’ha visto?” di Federica Sciarelli su Rai 3. “Amore di babbo, ti prego rientra, sono disperato, dacci un segnale”, scriveva sui suoi profili social Antonello Contini, padre di uno dei due ragazzi.

Le ricerche hanno battuto la città e le periferie, anche i casolari abbandonati. Da ieri utilizzato nelle ricerche anche l’elicottero “Fiamma” che ha sorvolato i territori delle campagne olbiesi, concentrandosi nelle frazioni di Berchideddu e a Putzola, frazione questa del Comune di Padru, centro abitato poco distante dalla città gallurese. Il velivolo è dislocato presso il 10/o Nucleo Elicotteri Carabinieri di Olbia in coordinamento con la Prefettura di Sassari che sta seguendo le ricerche.

3 Febbraio 2024

Condividi l'articolo