L'indagine

Sondaggio: Salvini sorride e Conte scivola, l’ultima Supermedia sui partiti Agi/YouTrend

Fratelli d'Italia saldo in vetta, il Partito Democratico a distanza di sicurezza. È un pantano la situazione dei partiti italiani alla vigilia della campagna elettorale per le europee, un banco di prova per tutti i partiti

News - di Redazione Web - 1 Dicembre 2023

CONDIVIDI

Sondaggio: Salvini sorride e Conte scivola, l’ultima Supermedia sui partiti Agi/YouTrend
Sondaggio: Salvini sorride e Conte scivola, l’ultima Supermedia sui partiti Agi/YouTrend

Sale la Lega di Salvini, scende il Movimento 5 Stelle di Conte. L’ultima Supermedia Agi/ YouTrend fotografa il pantano dei partiti, l’immobilismo sostanziale degli ultimi tempi. Il partito della Presidente del Consiglio Giorgia Meloni resta saldo in vetta a distanza di sicurezza dal Partito Democratico di Elly Schlein, quasi dieci punti di distacco. Sorride soltanto il vice primo ministro Matteo Salvini, il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti impegnato nelle ultime settimane in un muro contro muro con i sindacati per lo sciopero generale. Giuseppe Conte, secondo altri sondaggi leader di partito più apprezzato con Meloni, invece perde terreno.

L’ultima Supermedia risaliva al 16 novembre. Per quanto dalla scorsa estate sondaggisti e analisti abbiano definito conclusa la “luna di miele” degli italiani con il governo, il partito della premier Fratelli d’Italia resta altissimo, imprendibile a sfiorare il 30%. È stabile al 29%. Segue nella coalizione dell’esecutivo la Lega di Salvini che guadagna mezzo punto percentuale: è al 9,3%. Forza Italia al 7,4%, Noi Moderati di Maurizio Lupi all’1,3%.

Partito Democratico sostanzialmente impantanato, è al 19,3%. Non riesce a salire, riesce a non crollare. L’Alleanza Verdi Sinistra è al 3,4%. Il Movimento 5 Stelle dell’ex Presidente del Consiglio Giuseppe Conte è al 15,7%, perde mezzo punto percentuale in due settimane. Sorride invece Azione di Carlo Calenda, che sale dello 0,3%. È al 3,9%. Italia Viva sostanzialmente stabile al 3% come + Europa al 2,5%. Italexit e Unione Popolare chiudono la tabella, sono all’1,7% e all’1,4%. Situazione piuttosto bloccata alla vigilia dell’inizio della campagna elettorale per le prossime Europee, un banco di prova per tutti i partiti.

 

1 Dicembre 2023

Condividi l'articolo