A Villalba

Stuprata al parco, 25enne arrestato per le violenze sulla 16enne: “Si conoscevano da qualche mese”

I messaggi, i social, l'appuntamento. La ragazza ha denunciato dopo essersi confidata con una cugina e con un'amica

Cronaca - di Redazione Web - 6 Ottobre 2023

CONDIVIDI

FOTO DI REPERTORIO
FOTO DI REPERTORIO

Avevano fatto amicizia, si erano scambiati messaggi. La 16enne ha raccontato che quando si erano incontrati, una sera in un parco, quell’incontro era degenerato in una violenza sessuale. Per la denuncia della minorenne un 25enne, dopo un’assidua attività investigativa per rintracciarlo, è stato arrestato dalla polizia a Tivoli. È stato trasferito in carcere. La ragazza ha riferito tutto in audizione protetta autorizzata dal pm come è previsto in questi casi.

La vicenda risale allo scorso agosto. Villalba, frazione del comune di Guidonia Montecelio, nella città metropolitana di Roma Capitale. Gli investigatori avevano ricostruito l’amicizia che durava da qualche mese, i messaggi e quell’appuntamento a fine agosto. I due si erano in contrati nei pressi di un bar, avevano fatto una passeggiata e si erano seduti su una panchina in un parco. A chiacchierare come avrebbero fatto due amici, due conoscenti. Proprio a quel punto sarebbe scattata la violenza denunciata dalla minorenne. La 16enne è riuscita a divincolarsi e terrorizzata, in lacrime, si è allontanata.

Il 25 l’avrebbe minacciata di non raccontare nulla dell’accaduto. Quella violenza la ragazza l’aveva confidata a una cugina e a un’amica. Soltanto dopo ha trovato il coraggio, ricostruisce l’Ansa, di raccontare tutto ai genitori. È scattata così la denuncia agli agenti del commissariato. Le dichiarazioni e le testimonianze sono state considerate chiare e circoscritte, sovrapponibili al racconto della vittima, e con le fonti di prova acquisite durante l’attività d’indagine, hanno consentito al Pm della Procura di Tivoli di chiedere ed ottenere dal GIP del locale Tribunale l’applicazione della misura cautelare personale nei confronti del 25enne di cittadinanza marocchina.

6 Ottobre 2023

Condividi l'articolo