L'allerta

Paura di Idalia, la Florida colpita dall’uragano: “Evento senza precedenti”

La tempesta tropicale ha guadagnato potenza fino a diventare uragano e a raggiungere la categoria 4. Ordini di evacuazione, una cinquantina di rifugi, chiusi aeroporti e oleodotti, sospese le lezioni nelle università. Georgia e South Carolina hanno già annunciato lo stato d'emergenza

Ambiente - di Redazione Web - 30 Agosto 2023 alle 16:14

Paura di Idalia, la Florida colpita dall’uragano: “Evento senza precedenti”

Il governatore che ha invitato i residenti a lasciare le loro case, migliaia di persone senza elettricità, le autorità che prevedono “un evento senza precedenti”, una cinquantina i rifugi allestiti finora. Idalia si è abbattuto sulle coste settentrionali dello Stato della Florida, in particolare la regione poco popolosa del Big Bend. “Non scherzate”, ha suggerito il governatore Ron DeSantis agli abitanti del suo Stato. Soltanto l’anno scorso la Florida era stata toccata e danneggiata dalla tempesta Ian. Chiusi tre aeroporti, sospese le lezioni nelle università, chiuso un oleodotto Kinder Morgan, evacuato il personale di tre piattaforme petrolifere. La Florida aspetta e si prepara all’impatto con un evento atmosferico che si preannuncia purtroppo memorabile.

L’uragano ha guadagnato potenza fino a raggiungere la categoria 4 (su scala da 1 a 5) prima di toccare terra. Secondo le indicazioni del National Hurrican Center (NHC) di Miami viaggia a 205 chilometri orari e la furia continua a intensificarsi. E il servizio meteorologico nazionale di Tallahassee non è certo rassicurante: ha parlato di “un evento senza precedenti”. Nessun grande uragano infatti è mai passato attraverso la baia così a ridosso del Big Bend. Si tratta di una regione scarsamente popolata, caratterizzata da una costa paludosa, ricca di sorgenti d’acqua dolce e fiumi, con un gruppo di piccole isole al largo che formano lo storico villaggio di pescatori Cedar Key, già devastato da un uragano nel 1896.

“Ci sarà un’ondata di tempesta ovunque nel Big Bend che avrà un impatto molto, molto significativo e importante su quella regione”, ha dichiarato DeSantis da Tallahassee, la capitale dello Stato. “Dunque andate via e non abbandonate i vostri animali domestici”. A partire da martedì sono stati emessi ordini di evacuazione obbligatori in almeno 28 delle 67 contee dello Stato. Molti degli avvisi riguarda le zone basse e costiere e le persone che vivono in case mobili e prefabbricate, veicoli ricreativi o imbarcazioni, nonché i soggetti vulnerabili in caso di interruzione di corrente. Gli abitanti hanno messo sacchi di sabbia e montato pannelli di legno a protezione agli infissi delle loro abitazioni.

Oltre un milione e 600mila persone hanno ricevuto l’ordine di abbandonare le proprie case. Gli abitanti sono stati invitati a evacuare e a rifugiarsi nei rifugi, in alberghi o in case di amici situate in luoghi più alti e sicuri. Anche cani e gatti saranno accolti dagli hotel della Florida. 33 squadre di soccorso e 200 ambulanze sono state messe a disposizione per i soccorsi. Una squadra di 30mila persone si occuperà di “ripristinare l’energia elettrica” dopo il passaggio dell’uragano. Il Presidente degli Stati Uniti Joe Biden è in “costante contatto” con DeSantis. I piloti della base aerea MacDill di Tampa hanno filmato il fuoco di Sant’Elmo, una scarica elettrica luminescente e ramificata di colore bluastro, simile a un fulmine, provocata dalla ionizzazione dell’aria durante un temporale.

Proprio nelle prime ore di martedì, dopo essere passato al largo di Cuba, Idalia si è trasformato da tempesta tropicale in uragano. Ha danneggiato case e allagato villaggi sull’isola caraibica. Secondo le stime potrebbe diventare il quarto uragano più potente a colpire la Florida negli ultimi sette anni. Non solo: a causa delle alte temperature delle acque oceaniche, la National Oceanic adn Atmospheric Administration ha annunciato che la stagione degli uragani del 2023 sarà molto più impegnativa di quanto previsto finora. Dopo aver attraversato la Florida si dirigerà verso la Georgia meridionale e la Carolina del Sud. Sia il governatore della Georgia, Brian Kemp, che il governatore della Carolina del Sud, Henry McMaster, hanno annunciato lo stato di emergenza e schierato la Guardia Nazionale.

30 Agosto 2023

Condividi l'articolo