È morta in ospedale

Bimbo di due anni spara e uccide la madre incinta, muore anche il figlio che portava in grembo: la tragedia negli USA

Esteri - di Redazione - 22 Giugno 2023 AGGIORNATO 22 Giugno 2023 alle 12:29

CONDIVIDI

Bimbo di due anni spara e uccide la madre incinta, muore anche il figlio che portava in grembo: la tragedia negli USA

È l’ennesima tragedia che insanguina gli Stati Uniti e che rilancia, ancora una volta, l’infinito dibattito sulle armi da fuoco nel Paese. L’ultima notizia finita sulle prime pagine dei quotidiani statunitensi arriva da Norwalk, nell’Ohio: lì Laura Ilg, 31 anni, è morta dopo esser stata accidentalmente raggiunta da un colpo di pistola alla schiena dal figlio di soli due anni.

La 31enne, incinta e all’ottavo mese di gravidanza, era anche riuscita a chiamare il 911, il numero d’emergenza nazionale, spiegando l’accaduto: nonostante il rapido intervento del personale sanitario, la giovane madre è morta in ospedale e non è stato possibile neanche salvare il bambino che portava in grembo.

A raccontare la vicenda ai media americani è stato il sovrintendente David Smith in una conferenza stampa dedicata. “Ha spiegato di essere incinta di 33 settimane e che suo figlio di 2 anni le aveva accidentalmente sparato alla schiena con una pistola“, le parole di Smith, riportate dall’Agi.

All’arrivo dei sanitari Laura Ilg ha spiegato ai medici che il figlio di soli due anni era riuscito a entrare nella camera da letto dei genitori, solitamente chiusa a chiave, mentre lei stava facendo il bucato, e aveva iniziato a giocare con la pistola. L’arma, carica e senza sicura, apparteneva al marito della vittima, assente al momento della tragedia. Nell’appartamento sono state rinvenute anche un’altra pistola da 9 mm sul comodino e altre due armi da fuoco cariche.

Sul caso continua a indagare la polizia, spiegando che i risultati delle indagini verranno inoltrati all’ufficio del procuratore locale.

L’incredibile storia che arriva da Norwalk si somma alle tante altre, simili, a cui nel corso degli anni siamo stati abituati a leggere dalle cronache statunitensi. Un problema culturale e numerico: gli Stati Uniti possono contare infatti su un arsenale domestico di 400 milioni di armi da fuoco su 330 milioni di abitanti. Secondo il Pew Research Center, circa il 40% delle famiglie americane possiede armi da fuoco e una buona parte di queste ha figli. Meno della metà di queste famiglie custodisce le armi in modo sicuro, secondo uno studio della Johns Hopkins University.

di: Redazione - 22 Giugno 2023

Condividi l'articolo