Il panico Dem

Biden, l’indiscrezione-bomba sul possibile ritiro: ma la Casa Bianca smentisce il New York Times

Esteri - di Carmine Di Niro - 3 Luglio 2024 alle 19:58

Condividi l'articolo

Biden, l’indiscrezione-bomba sul possibile ritiro: ma la Casa Bianca smentisce il New York Times

La “bomba” la sgancia il New York Times e il suo peso è tale da spingere la Casa Bianca a replicare a stretto giro, smentendo le indiscrezioni riportate dall’autorevole quotidiano della Grande Mela.

Joe Biden, uscito a pezzi dal confronto tv con Donald Trump sulla Cnn e colpito dal “fuoco amico” del suo stesso Partito, tra chi in segreto e chi ormai apertamente gli chiede di fare un passo indietro, starebbe valutando concretamente se continuare la sua corsa alla Casa Bianca, con le elezioni previste il prossimo 5 novembre.

Biden valuta il ritiro

Secondo il Nyt Biden avrebbe detto ad un “personaggio chiave suo alleato” di essere consapevole che potrebbe non essere in grado di salvare la sua candidatura se non convincerà il pubblico nei prossimi giorni sul fatto che può continuare il lavoro.

Il riferimento è ad una intervista con George Stephanopoulos della rete Abc, in cui non potrà mostrarsi “debole”: il presidente è “ben consapevole delle difficoltà politiche che si trova ad affrontare”, ha spiegato la fonte al quotidiano.

Indiscrezioni che arrivano dopo l’ennesimo autogol di Biden che, commentando durante una raccolta fondi del disastro avvenuto durante il confronto con Trump alla Cnn, ha detto di essersi “quasi addormentato sul palco”, dando la colpa ai “tanti viaggi” effettuati a ridosso dell’appuntamento.

“Non sono stato molto intelligente – ha detto il presidente, parlando a una raccolta fondi – Ho deciso di fare il giro del mondo un paio di volte, attraversando non so quanti fusi orari, credo almeno 15, prima del dibattito. Non ho ascoltato il mio staff, sono tornato e quasi mi sono addormentato sul palco”. “Non è una scusa, ma una spiegazione”, ha precisato Biden.

La smentita della Casa Bianca

Il retroscena del New York Times spinge la Casa Bianca ad una replica stizzita. Andrew Bates, portavoce della Casa Bianca, ha infatti sottolineato a stretto giro che la ricostruzione del quotidiano è “assolutamente falsa”.

Joe Biden, insomma, non starebbe davvero considerando di abbandonare la corsa alla presidenza in vista delle elezioni presidenziali del prossimo novembre. “È assolutamente falso. Se il New York Times ci avesse concesso più di sette minuti per commentare lo avremmo detto”, ha scritto Bates su X.

Le conferme della Cnn

Ma le voci, aldilà delle smentite di rito, sembrano farsi sempre più forti. Anche la Cnn ha di fatto confermato l’indiscrezione del Net, riferendo che Biden parlando in privato con uno dei suoi alleati più stretti ha riconosciuto che i prossimi giorni saranno cruciali per capire se è ancora in grado di salvare la sua candidatura.

In caso di esito negativo, ha riferito la fonte della Cnn, Biden sarebbe disposto ad accettare che le cose “non stanno funzionando”. Il presidente “capisce il momento. Ha gli occhi aperti”, ha riferito la fonte. “I sondaggi sono in caduta, la raccolta fondi si sta fermando e le interviste non stanno andando bene. Non è ignaro”, ha aggiunto.

L’ipotesi Kamala Harris

Se Biden facesse effettivamente un passo indietro, in pole per sostituirlo nella corsa alla Casa Bianca e nella difficile sfida a Donald Trump ci sarebbe la sua vicepresidente, Kamala Harris.

A confidarlo all’agenzia Reuters sono state sette fonti di “alto livello” della Casa Bianca e del Comitato nazionale dei Democratici. La vicepresidente sarebbe infatti la prima scelta del partito, anche quella più naturale visti i quattro anni passati alla Casa Bianca come vice di Biden, ben più dei governatori democratici tirati in ballo dopo il flop del duello tv con Trump, a partire da quello della California Gavin Newsom.

3 Luglio 2024

Condividi l'articolo