Un gigante del cinema

Donald Sutherland: chi era e come è morto l’attore premio Oscar, l’annuncio del figlio Kiefer

Cinema - di Redazione - 20 Giugno 2024

CONDIVIDI

Donald Sutherland: chi era e come è morto l’attore premio Oscar, l’annuncio del figlio Kiefer

Protagonista in più di 200 film e serie tv, sessant’anni di carriera passati davanti alle telecamere: si è spento oggi a Miami all’età di 88 anni Donald Sutherland, iconico attore canadese e vincitore di un premio Oscar alla carriera nel 2017.

Noto tra le altre cose per i suoi ruoli in “MASH”, “Quella sporca dozzina, “A Venezia… un dicembre rosso shocking”, “Novecento” di Bernardo Bertolucci, “Casanova” di Federico Fellini e per aver interpretato il malvagio presidente Snow nei film della saga di “Hunger Games”, a darne l’annuncio è stato il figlio Kiefer, anche lui conosciutissimo attore, noto per i suoi ruoli nelle serie “24” e “Designated survivor”.

La carriera di Sutherland

Sutherland è morto dopo una lunga malattia con cui combatteva da tempo, pur non rinunciando alla sua carriera da attore. Una carriera infinita che lo aveva portato a vincere Emmy e Golden Globe, lavorando con alcuni dei più importanti registi internazionali.

Con il cuore pesante, vi dico che mio padre, Donald Sutherland, è morto. Personalmente lo ritengo uno degli attori più importanti della storia del cinema. Mai scoraggiato da un ruolo, buono, cattivo o brutto. Amava ciò che faceva e faceva ciò che amava, e non si può mai chiedere di più. Una vita ben vissuta”, le parole del figlio sui social.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Kiefer Sutherland (@kiefersutherland)

I figli e la vita privata

Sutherland si era sposato tre volte: la prima con Lois Hardwick dal 1959 al 1966, poi dal 1966 al 1970 con Shirley Douglas, dalla quale nel 1966 ha avuto due figli gemelli, Rachel e Kiefer.

Dal 1972 è sposato con l’attrice Francine Racette, dalla quale ha avuto tre figli: Roeg (1974), Rossif (1978) e Angus (1979).

di: Redazione - 20 Giugno 2024

Condividi l'articolo