La tragedia

Cristina Frazzica e l’ultimo post su Instagram: chi è la giovane morta in mare a Napoli mentre era a bordo di un kayak

L'incidente è avvenuto nel pomeriggio di ieri, nello specchio d'acqua dinanzi villa Rosebery, residenza del Presidente della Repubblica. La giovane sarebbe stata vittima di un incidente causato da una barca che non avrebbe neanche prestato soccorso. Con la donna c'era anche un 33enne, trovato in mare da un motoscafo, le cui persone a bordo hanno poi dato l'allarme. Indagini in corso. La 30enne, originaria della Calabria e che viveva in provincia di Pavia, abitava a Napoli: era un'amante dello sport, del mare e della natura

Cronaca - di Redazione Web - 10 Giugno 2024

CONDIVIDI

Cristina Frazzica e l’ultimo post su Instagram: chi è la giovane morta in mare a Napoli mentre era a bordo di un kayak

Saranno fondamentali le informazioni rese dall’avvocato superstite per fare luce sulla tragedia avvenuta ieri pomeriggio nelle acque di Posillipo, a Napoli, nei pressi della residenza presidenziale Villa Rosebery, dove una trentenne lombarda ha perso la vita. La vittima, Cristina Frazzica, originaria di Taurianova (in provincia di Reggio Calabria) e residente da anni a Vigevano (in provincia di Pavia), era a bordo di un kayak insieme con un avvocato napoletano, il 33enne Vincenzo Carmine Leone, quando i due sono stati investiti da una imbarcazione che ha proseguito la sua marcia senza fermarsi per prestare soccorso. L’uomo è stato sbalzato in mare insieme con la donna. L’allarme è scattato poco dopo le 18 mentre l’incidente in mare si sarebbe verificato almeno una mezz’ora prima.

Kayak travolto da una barca a Napoli: 30enne perde la vita

È stata una barca che passava nei pressi del luogo del sinistro a soccorrere il professionista. Le ricerche a cui hanno preso parte le imbarcazioni della capitaneria di Porto e il Reparto operativo aeronavale della Guardia di Finanza, scattate appena dopo il recupero del naufrago, hanno consentito di individuare la 30enne ormai senza vita. Le operazioni di ricerca del natante, coordinate dalla Procura di Napoli, che ipotizza i reati di omicidio colposo e omissione di soccorso, saranno messe a punto nel corso di un briefing: secondo le prime informazioni, il kayak sarebbe stato investito da un natante che  procedeva verso gli attracchi partenopei di Mergellina e Napoli.

Chi è Cristina Frazzica, la giovane morta nel Golfo di Napoli

Forse era diretto anche nei moli più a Sud sui quali ora si concentreranno i controlli agli attracchi. Gli inquirenti, la Capitaneria di porto, competente per i sinistri in mare, e i finanzieri sono anche alla ricerca delle testimonianze di chi potrebbe avere visto il disastro, costato la vita alla donna. Quest’ultima amava viaggiare ed aveva una grande passione proprio per il mare, oltre che per la natura e il trekking. Sui social tanti i post pubblicati sul tema, tra cui una storia finita online poco prima della tragediaCristina Frazzica era innamorata di Napoli, città nella quale viveva da qualche tempo. La giovane si era laureata in Biotecnologie all’Università di Milano e frequentava la PharmaTech Academy dell’ateneo Federico II, con sede a Scampia.

10 Giugno 2024

Condividi l'articolo