La replica alla sentenza

Elisabetta Franchi non ci sta, la stilista condannata: “Mie frasi travisate, ho denunciato le condizioni del lavoro femminile”

"C'è gente a cui dà fastidio una donna di successo. Ho denunciato una prassi, le condizioni attuali non permettono alle donne di potersi esprimere alla pari dell’uomo in ambito lavorativo"

News - di Redazione Web - 7 Giugno 2024

CONDIVIDI

Elisabetta Franchi poses for photographers as she arrives for the CNMI sustainable fashion 2023 awards in Milan, Italy, Sunday, Sept. 24, 2023. (AP Photo/Antonio Calanni) Associated Press/LaPresse Only Italy and Spain
Elisabetta Franchi poses for photographers as she arrives for the CNMI sustainable fashion 2023 awards in Milan, Italy, Sunday, Sept. 24, 2023. (AP Photo/Antonio Calanni) Associated Press/LaPresse Only Italy and Spain

Elisabetta Franchi è “incredula”, non ci sta: la stilista è stata condannata per alcune frasi pronunciate durante l’evento “Donna e Moda” del maggio 2022. Le donne [nelle posizioni cruciali] le ho messe, ma sono anta (over 40, ndr) se dovevano sposarsi, si sono già sposate, se dovevano fare figli hanno fatto figli … Io le prendo che hanno fatto i giri di boa e lavorano H24”. Quelle frasi sono state ritenute discriminatorie dal Tribunale di Busto Arsizio. La Betty Blue Spa è stata condannata a cinquemila euro di risarcimento e all’adozione di “un piano di formazione aziendale sulle politiche contro la discriminazione”. La società farà ricorso dopo che saranno rese note le motivazioni.

“Le parole del 2022 sono state travisate e decontestualizzate. Non mi riconosco in esse in nessun modo sia personalmente che professionalmente”, ha detto la stilista in un’intervista a Il Corriere della Sera. “Ho denunciato da imprenditrice quella che è una prassi, pessima quanto volete perché le donne faticheranno sempre ad arrivare ai vertici di una azienda se non si cambiano le cose e non le si aiuta, non le si assiste di più. Denunciai una situazione lavorativa femminile dov’è evidente che ci sia un tetto di cristallo da infrangere e le donne sono costrette a scegliere tra vita privata o carriera e le condizioni attuali non permettono alle donne di potersi esprimere alla pari dell’uomo in ambito lavorativo”.

Franchi: “Una donna di successo dà fastidio”

La stilista pensa “fermamente che ci sia ‘gente’ a cui dà fastidio una donna di successo. In più una donna come me che ha raggiunto il successo senza scendere a compromessi, una donna che si è fatta da sola partendo dal basso”. E Franchi rivendica: “Il 78% del mio organico aziendale è costituito da donne. Il 51% delle donne presenti in azienda ha meno di 40 anni. Nei ruoli di responsabilità, la presenza femminile è ed è stata ampiamente maggioritaria, superando il 70%, con assunzioni avvenute ben prima dei quarant’anni e successive progressioni di carriera”.

Chi è Elisabetta Franchi

Franchi è nata a Bologna nel 1968, ha aperto il suo primo atelier nel 1995, il brand è stato fondato nel 1998, il marchio Elisabetta Franchi è nato nel 2012. L’azienda è un brand da 120 milioni di euro di ricavi nel 2019. Ha vestito star come Angelina Jolie, Kate Hudson, Jessica Alba, Emily Blunt, Jennifer Lopez, Lady Gaga, Kendall Jenner, Dita Von Teese, Kourtney Kardashian. 1.100 multimarca e 87 boutique monomarca in tutto il mondo.

Franchini è stata insignita dell’onorificenza di Cavaliere dell’Ordine “Al Merito della Repubblica Italiana” da parte del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. L’evento era stato organizzato dal quotidiano Il Foglio e Pwc. Per quelle frasi Franchi era stata stigmatizzata in un primo momento dal cosiddetto “Tribunale dei Social”, la stilista ora dice che il sentiment nei suoi confronti è cambiato. Grande supporto lo ha ricevuto dai suoi oltre tre milioni di follower sui social.

7 Giugno 2024

Condividi l'articolo