A Villa San Giovanni

Cadavere di una neonata ritrovato tra gli scogli, chiuso in una busta di plastica: aveva ancora il cordone ombelicale

A far scattare l'allarme un pescatore. Il corpicino si trovava in una busta a sua volta chiusa all'interno di uno zaino

Cronaca - di Redazione Web - 26 Maggio 2024

CONDIVIDI

FOTO DI REPERTORIO
FOTO DI REPERTORIO

Macabro ritrovamento a Villa San Giovanni, in provincia di Reggio Calabria. Il cadavere di una neonata senza vita è stato trovato tra gli scogli, all’interno di una busta di plastica a sua volta all’interno di uno zaino. Aveva ancora il cordone ombelicale attaccato. Sul caso indaga la Polizia che sta effettuando i rilievi sul posto, è intervenuta anche la Polizia Scientifica.

A far scattare l’allarme un pescatore che ha trovato lo zaino abbandonato tra gli scogli, nelle vicinanze degli imbarcaderi dei traghetti per la Sicilia. La bambina era stata probabilmente partorita da poco tempo. Lo zaino potrebbe esser stato portato tra gli scogli via terra poche ore dopo il parto.

Smentite le prime indiscrezioni secondo cui la neonata potrebbe esser stata figlia di una donna straniera, a giudicare dai tratti somatici. Il pescatore ha subito avvertito le forze dell’ordine. Sul posto sono intervenuti gli agenti del commissariato di Villa San Giovanni e della squadra mobile di Reggio Calabria che hanno informato il magistrato di turno.

26 Maggio 2024

Condividi l'articolo