Il latitante

Chi è Scorpion il super trafficante di migranti e com’è stato catturato: l’arresto dopo l’intervista a BBC

A tre giorni dalla pubblicazione dell'intervista l'arresto. Ha detto di non sapere quanti migranti avrebbe fatto entrare nei Paesi dell'Europa centrale: "Forse 10mila. Non lo so, non li ho contati"

News - di Redazione Web - 14 Maggio 2024

CONDIVIDI

FOTO DA LAPRESSE + NCA
FOTO DA LAPRESSE + NCA

Barzan Kamal Majeed, meglio conosciuto come Scorpion, era considerato un super trafficante di migranti. Latitante, ricercato dalla Polizia di tutta Europa, ritenuto a capo di una delle principali organizzazioni che gestisce l’immigrazione clandestina nel centro Europa. È stato catturato a Sulaymaniyah, nella parte orientale della Regione del Kurdistan iracheno. La notizia dell’arresto è stata diffusa dai media curdi. Secondo Rudaw Media Network l’operazione ha coinvolto le forze di sicurezza della regione di Asayish con la collaborazione di intelligence e Interpol. Pochi giorni fa Scorpion era stato intervistato da BBC.

I media curdi non hanno specificato se l’iniziativa della BBC abbia avuto un peso nell’arresto. Scorpion era stato intervistato nel bar di un centro commerciale nel centro dell’Iraq. Era apparso sereno, ben vestito e ben curato. Aveva confessato di non sapere nemmeno quanti migranti avrebbe fatto entrare in diversi Paesi del Centro Europa. “Forse un migliaio, forse 10mila. Non lo so, non li ho contati”. Ha detto di non essere più coinvolto nel traffico, secondo gli intervistatori una bugia.

Chi è Scorpion

Scorpion si sarebbe occupato tra il 2016 e il 2019 della tratta verso Belgio e Francia. Si sarebbe occupato anche degli spostamenti via mare dei migranti che dalla Francia volevano raggiungere il Regno Unito attraverso il Canale della Manica. Aveva respinto la definizione di trafficante, diceva sostanzialmente di gestire soldi e logistica, di non essere il capo dell’organizzazione. “Ho fatto quel genere di cose soldi, migranti, trafficanti … ero in mezzo a queste cose”. Ha detto di non essersi mai sentito in colpa per chi è morto nel viaggio. “Dio non ti ordina di salire sulla barca, io non ci ho mai messo nessuno e non ho mai ucciso nessuno. Ho solo preso denaro, assegnando e suddividendo i posti”. Un tribunale belga nel 2022 lo aveva ritenuto colpevole di 121 capi di imputazione, gli ha inflitto una pena di dieci anni di reclusione e una multa da circa 968mila euro.

La condanna e l’estradizione di Scorpion

La condanna non era mai stata eseguita perché Majeed era latitante. Non è chiaro se le autorità belghe abbiano intenzione di chiedere l’estradizione dell’ormai ex latitante. La cattura è stata eseguita a soli tre giorni dalla pubblicazione del podcast della BBC, To Catch a Scorpion. Il suo soprannome compariva nelle rubriche di molti migranti di richiedenti asilo arrivati nel Regno Unito.

14 Maggio 2024

Condividi l'articolo