La fine di una leggenda?

Ligabue ad Antonella Clerici sul ‘sugo gate’ di Sanremo: “Non sono stato io”. Lei lo invita: “Porta il lambrusco”

Curiosità - di Redazione Web - 24 Aprile 2024

CONDIVIDI

A sinistra Antonella Clerici (frame da Belve, video Rai). A destra Luciano Ligabue, frame da video Instagram
A sinistra Antonella Clerici (frame da Belve, video Rai). A destra Luciano Ligabue, frame da video Instagram

Ospite di Belve, Antonella Clerici ha tirato fuori una storia che risale al 2010, quando è stata la conduttrice del Festival di Sanremo. Secondo quanto raccontano le cronache di spettacolo di allora, il Festival di Sanremo fu boicottato da alcuni artisti che la snobbarono e addirittura uno di loro avrebbe detto: “Sa troppo di sugo”. Il cantante, un uomo, decise di non partecipare a quella edizione e nacque così il sugo-gate, tra verità e leggenda. E Antonella Clerici, seduta sullo sgabello nel salotto di Francesca Fagnani, ha deciso di svelarne il nome, mettendo però le mani avanti: “A me l’hanno riferito. Se non è vero chiedo scusa, ma se è vero mi aspetto le sue scuse”.

Cos’è il ‘Sugo gate’, Antonella Clerici a Belve svela chi è il cantante

Sono passati 14 anni da allora. Ma la faccenda diventò un vero e proprio caso, il ‘sugo-gate’ appunto. Col passare del tempo, come spesso succede alle voci di corridoio, è diventata quasi una leggenda metropolitana. All’epoca Antonella Clerici sarebbe stata forse vittima di pregiudizio da parte di alcuni cantanti che avrebbero snobbato il suo Sanremo: Clerici aveva esordito come giornalista sportiva e di cucina. In questo contesto si è alimentata la storia del ‘sugo- gate’. Ospite da Belve, ha rivelato che l’artista era Luciano Ligabue.

Cosa significa sugo gate

Letteralmente ‘sugo gate’ significa scandalo, caso, del sugo. Ed è la motivazione, che, secondo le voci di corridoio, avrebbe addotto uno degli artisti nel motivare il suo rifiuto ad andare a Sanremo di Antonella Clerici. “Sa troppo di sugo”, avrebbe detto. E a Belve, Antonella Clerici ha raccontato: “A me l’hanno riferito, non è che lui è venuto e mi ha detto ‘sai di sugo’. Per cui se non è vero chiedo scusa, ma se è vero mi aspetto le sue scuse. Era Ligabue”.

La risposta di Ligabue ad Antonella Clerici: “Non sono stato io”

“Cara Antonella no, non ho mai detto che tu sappia di sugo. Scusami se sorrido ma è veramente una roba troppo assurda. Se ho detto di no alla tua edizione di Sanremo è perché ho detto di no a diverse altre edizioni di Sanremo in cui mi hanno invitato. Il motivo? Sanremo mette molta tensione, e io preferisco fare musica in contesti in cui mi sento più rilassato. L’unica ragione è quella. Mi dispiace che qualcuno si sia inventato una roba del genere ma ancora di più mi dispiace che tu non abbia cercato di fare chiarezza con me e ti sei tirata dietro per così tanto tempo questa stupidaggine. Comunque, ti ho sentita dire che mi avresti chiesto scusa se questa cosa non era vera, quindi, accetto le tue scuse, e ti abbraccio”.

Cosa è successo tra Antonella Clerici e Ligabue

Il botta e risposta a distanza tra i due si è risolto felicemente. La contro-replica della conduttrice è arrivata a È sempre mezzogiorno : “Sapete che non ho filtri. Io ho detto che il cantante che non aveva voluto venire al mio Festival di Sanremo perché sapevo di sugo era Ligabue. Lui ha risposto e ha detto che non era vero, che non era lui. Io gli credo. La verità non si saprà mai. Avrei una propostina. Liga, facciamo una cosa: tu porti il lambrusco e io ti metto su il sugo. Ti aspettiamo quando vuoi. Finisce qui. Vieni, mi raccomando”. Queste le parole di Antonella Clerici, che mettono il punto (definitivo?) al sugo-gate.

24 Aprile 2024

Condividi l'articolo