Provincia di Brescia

Coppia dissanguata, uomo e donna ritrovati in casa: il caso a Lonato di Garda

La morte risalirebbe alla notte tra lunedì di Pasquetta e martedì. Disposta l'autopsia sui corpi

Cronaca - di Redazione Web - 4 Aprile 2024

CONDIVIDI

FOTO DI REPERTORIO
FOTO DI REPERTORIO

Sui polsi di entrambe le vittime sarebbero stati trovati dei tagli. Lui 50 anni, lei 45. I loro corpi senza vita sono stati ritrovati in una casa a Lonato sul Garda, in provincia di Brescia. Sul posto sono intervenuti i carabinieri del comando provinciale di Brescia e della compagnia di Desenzano del Garda. Al lavoro anche gli esperti della scientifica, per identificare reperti utili all’inchiesta.

A far scattare l’allarme un vicino di casa: avrebbe visto il sangue sul terrazzino che si trova sullo stesso piano della casa della coppia. L’uomo ha avvertito i carabinieri, i militari giunti sul posto hanno sfondato la porta per entrare, dopo che non avevano ricevuto alcuna risposta. E così sarebbero stati trovati i corpi. L’abitazione si trova proprio nei pressi della Madonna della Scoperta di Lonato.

Chi sono le vittime ritrovate a Lonato sul Garda

Il quotidiano Il Giorno riporta che la donna di 45 anni sarebbe morta dissanguata, ferita con tagli profondi alle braccia, con un coltello o altro oggetto appuntito. L’ipotesi maggiormente presa in considerazione al momento è quella dell’omicidio-suicidio: a colpire sarebbe stato il compagno che successivamente, si sarebbe tagliato le vene. La morte risalirebbe alla notte tra lunedì di Pasquetta e martedì.

BresciaToday scrive che l’uomo si chiamava Cristian Catalano, la donna classe 1979 era di nazionalità cinese. Secondo il media locale a far scattare l’allarme sarebbero stati i parenti della donna, in quanto non avevano notizie della parente da ormai più di 24 ore. Il pm Alessio Bernardi ha disposto l’autopsia che verrà disposta questa mattina. Entrambe le salme sono state trasferite all’Istituto di medicina legale del Civile di Brescia.

4 Aprile 2024

Condividi l'articolo