Il lieto fine

Michelle Carlucci e Sofia Rivera Alvares: ritrovate a Napoli le ragazzine scomparse nel ravennate

Le due minorenni sono in buone condizioni di salute. Non si avevano più loro notizie dal 27 marzo scorso. I genitori erano già andati nel capoluogo campano per proseguire le ricerche. Il ritrovamento da parte dei carabinieri

Cronaca - di Redazione Web - 29 Marzo 2024

CONDIVIDI

Michelle Carlucci e Sofia Rivera Alvares: ritrovate a Napoli le ragazzine scomparse nel ravennate

Sono state ritrovate a Napoli dai carabinieri le due ragazzine scomparse nel Ravennate. Stanno bene e verranno affidate ai genitori. I carabinieri della stazione di San Pietro a Patierno e quelli del Nucleo Investigativo di Napoli, in stretto coordinamento con personale del Nucleo Investigativo di Ravenna, hanno rintracciato la 12enne Michelle Carlucci e l’amica 13enne Sofia Rivera Alvares, entrambe della provincia di Ravenna, allontanatesi la mattina del 27 marzo scorso, prima di entrare a scuola, senza dare notizie ai propri genitori. Le ragazzine sono state trovate in un B&B di corso Arnaldo Lucci, non lontano dalla stazione ferroviaria centrale di Piazza Garibaldi. Le due ragazzine sono in ottimo stato di salute, fanno sapere i carabinieri, e verranno riaffidate ai genitori che sono in arrivo nella stazione carabinieri di San Pietro a Patierno.

Michelle Carlucci e Sofia Rivera Alvares: ritrovate a Napoli le ragazzine scomparse nel ravennate

I genitori erano già arrivati in Campania ed aveva continuato le loro ricerche proprio a Napoli e dintorni. La 12enne di Fusignano Michelle Carlucci e l’amica 13enne Sofia Rivera Alvares, di Cotignola, avrebbero dovuto entrare a scuola ad Alfonsine (in provincia di Ravenna) la mattina del 27 marzo. In classe, però, le giovanissime non sono mai arrivate. Da quanto hanno ricostruito i carabinieri, le due ragazzine potrebbero avere invece raggiunto in treno il capoluogo campano (appunto). Una traccia che hanno seguito anche i genitori delle due amiche. “La situazione al momento è in stallo, non si sa nulla. L’ultimo contatto del cellulare di nostra figlia è stato a Napoli e oggi siamo anche noi qui, in giro per il territorio a cercarla“, ha detto il padre di Sofia prima del ritrovamento. “L’ultima traccia del cellulare di mia figlia è stata a Napoli – ha precisato – e poi più niente. Non sappiamo chi possano aver raggiunto le ragazze“.

Chi sono Michelle Carlucci e Sofia Rivera Alvares

Parole a cui hanno fatto eco anche Eva Stan, la mamma di Michelle. “Stiamo girando a vuoto, per ora non abbiamo nessuna notizia“, si limita a dire, raggiunta telefonicamente. I genitori delle due teenager hanno anche diramato una serie di appelli sui social, con tanto di foto delle figlie e numeri di telefono, nella speranza che qualcuno le abbia viste nel capoluogo campano o nel corso del viaggio e possa dare loro indicazioni utili. A indicare con chiarezza che le due amiche avevano intenzione di andare a Napoli è un messaggio che Michelle aveva inviato, secondo un familiare, ad un’altra ragazza conosciuta online, dicendole che la voleva andare a trovare nel capoluogo campano. Anche le tracce lasciate dai cellulari delle amiche portano fino in Campania.

Perché Michelle Carlucci e Sofia Rivera Alvares sono andate a Napoli

Nessuna pista, però, è stata tralasciata e le ricerche sono continuate senza sosta, anche in Romagna, in tutte le zone che le due amiche erano solite frequentare. La speranza degli investigatori era di poterle ritrovare presto, com’è avvenuto per Edoardo Galli, il ragazzo di 16 anni di Colico, nel Lecchese, scomparso dalla mattina del 21 marzo. E quest’ultimo è stato ritrovato in stazione centrale a Milano, dopo aver viaggiato fino al confine del Montenegro. Sempre da Alfonsine c’era stato un’allontanamento di un’adolescente finito bene. Tre anni fa la 16enne, Ilona Bogus, di origine moldava era scomparsa da casa sua. Due mesi dopo la ragazza è stata ritrovata dai carabinieri in buone condizioni.

29 Marzo 2024

Condividi l'articolo