Gentlemen Barbers all'Ariston

Russell Crowe a Sanremo con la band, dal“Gladiatore” alla musica: le origini italiane, i figli e i film cult

Spettacoli - di Redazione - 8 Febbraio 2024 alle 15:28

Russell Crowe
Russell Crowe

Dopo John Travolta, che si è fatto notare più per le polemiche che per altro, è Russell Crowe il secondo ospite internazionale che salirà sul palco del teatro Ariston per il Festival di Sanremo. L’attore neozelandese, 59 anni, sarà protagonista della serata di giovedì della kermesse musicale.

Russell Crowe e la band The Gentlemen Barbers

L’attore non sarà solo: con lui ci sarà la The Gentlemen Barbers, band con cui è in tour e che è attiva da 30 anni. Prima con David Kelly alla batteria e Stewart Kirwan alla tromba erano i Thirty Odd Foot of Grunts. Ma Crowe suonava anche in The Ordinary Fear of God, con Stuart Hunter al piano e Chris Kamzelas alla chitarra.

Oggi il gruppo che suona è i “Russell Crowe & The Gentlemen Barbers”, che includono anche James Haselwood al basso, Stacey Fletcher, Susie Ahern e Britney Theriot. Con la band si era già esibito tra l’altro al Festival di Sanremo del 2001, anno in cui la kermesse era condotta da Raffaella Carrà.

Nel corso dell’estete Crowe e la band gireranno l’Italia per i loro tour: date sono previste a Roma (23 giugno, Parco Archeologico del Colosseo, Tempio di Venere), Pompei (9 luglio, Anfiteatro degli scavi), Ascoli Piceno (11 luglio), Piacenza (13 luglio, Palazzo Farnese), Varese (14 luglio, Giardini Estensi) e Bologna (16 luglio, Teatro Comunale Nouveau).

Le origini italiane

Il rapporto tra l’attore e l’Italia è noto, Crowe non ha mai nascosto di amare profondamente il Belpaese. Recentemente ha infatti scoperto di avere origini italiane di Ascoli Piceno: “C’è anche un legame di sangue“, ha detto recentemente per sottolineare il suo amore per il nostro Paese.

I film

La notorietà internazionale arriva per l’interpretazione di Massimo Decimo Meridio nel film “Il gladiatore” di Ridley Scott, ruolo che gli ha dato molta popolarità e gli ha consentito di aggiudicarsi il Premio Oscar come miglior attore protagonista nel 2001.

Ma in carriera Rowe ha ottenuto anche un premio Bafta e un Golden Globe per il ruolo del matematico John Nash in “A Beautiful Mind”, interpretazione che lo porterà anche ad una terza candidatura agli Oscar dopo “Il Gladiatore” e “Insider”.

Nel 2020 si è aggiudicato per la seconda volta il Golden Globe per la sua interpretazione di Roger Ailes nella miniserie “The Loudest Voice – Sesso e potere

I figli e l’ex moglie

Nel 2003 Crowe sposò l’attrice e cantante Danielle Spencer con cui ha avuto due figli, Charles Spencer Crowe nato il 21 dicembre 2003) e Tennyson Spencer Crowe (nato il 7 luglio 2006). Crowe e la moglie si sono poi separati nel 2012 e hanno infine divorziato nel 2018.

di: Redazione - 8 Febbraio 2024

Condividi l'articolo