L’aggressione all’Afol

Studente di 15 anni accoltellato a scuola a Pieve Emanuele, ricoverato in codice rosso: fermato 17enne

Cronaca - di Redazione - 6 Febbraio 2024 alle 16:48 AGGIORNATO IL 6 Febbraio 2024 alle 17:15

Studente di 15 anni accoltellato a scuola a Pieve Emanuele, ricoverato in codice rosso: fermato 17enne

Ancora un gravissimo episodio di cronaca che arriva da una scuola italiana. Uno studente di 15 anni è stato accoltellato alla coscia mentre si trovava all’interno del Centro di formazione professionale di Afol Metropolitana a Pieve Emanuele, in provincia di Milano.

Il giovane è stato aggredito intorno alle 14:15, alla fine delle lezioni. L’adolescente, residente a Vernate, ha perso molto sangue ed è stato trasportato d’urgenza all’ospedale Humanitas di Rozzano: è ricoverato in codice rosso ma non è in pericolo di vita.

Sul posto, al centro professionale in via Gigli sono intervenuti 118 e carabinieri.

A scagliarsi contro di lui sarebbe stato un 17enne di Rozzano, identificato e rintracciato a Rozzano dai carabinieri: ancora non è chiaro perché abbia accoltellato il 15enne. Secondo le prime informazioni, a scatenare l’aggressione ci sarebbero screzi legati a una ragazza.

La professoressa accoltellata a Varese

Soltanto lunedì una docente 57enne era stata accoltellata da uno studente 17enne all’Enaip, l’Ente nazionale Acli istruzione professionale, di Varese.

La donna era stata ferita con tre fendenti alla schiena dal giovane, bloccato dagli agenti dell’ufficio Volanti della questura: con sé aveva un coltello a serramanico, sequestrato.

L’aggressione era avvenuta poco dopo le 8 del mattino. “È stato molto veloce, quasi non ci siamo resi conto di quanto è successo, non c’erano stati diverbi, è stato improvviso”, aveva raccontato un’educatrice della scuola professionale.

Secondo quanto accertato il 17enne ha problemi comportamentali e segue corsi personalizzati. Problemi confermati in una nota dallo stesso Enaip di Varese: “Il ragazzo, autore dell’aggressione, è sempre stato seguito con competenza e professionalità dalla scuola e accompagnato per il miglioramento delle sue competenze psico-attitudinali” dove “un’insegnante è stata ferita con un’arma da taglio uno studente minorenne soggetto a diagnosi funzionale”.

di: Redazione - 6 Febbraio 2024

Condividi l'articolo