A Castellammare di Stabia

Minaccia di darsi fuoco in ospedale, la madre del 16enne ricoverata per le violenze del marito

Cosparso di benzina, un accendino in mano, minacciava di darsi fuoco. Dal racconto ai carabinieri è emerso che la madre dell’adolescente era ricoverata per delle lesioni per le quali è accusato il marito

Cronaca - di Redazione Web - 23 Gennaio 2024

CONDIVIDI

FOTO DI REPERTORIO
FOTO DI REPERTORIO

Ha tirato fuori l’accendino e ha minacciato di darsi fuoco davanti al pronto soccorso dell’Ospedale. È successo a Castellammare di Stabia, in provincia di Napoli, nei pressi del presidio San Leonardo. Dove i carabinieri sono intervenuti per via delle minacce: il 16enne si era cosparso di liquido infiammabile e nella mano stringeva un accendino, minacciava di darsi fuoco. Grazie all’intervento dei militari è stata scongiurata la tragedia e i carabinieri sono riusciti a ricostruire il contesto nel quale stava maturando il gesto estremo.

La madre dell’adolescente era infatti ricoverata all’ospedale di Castellammare: ricoverata per delle lesioni per le quali è accusato il marito. Il ragazzino era nel piazzale, in preda al panico quando i carabinieri hanno raggiunto il posto, allertati dal 112. Forse un gesto per esprimere una richiesta di aiuto, una maniera per trasmettere tutta l’esasperazione del ragazzo.

I militari sono riusciti a strappare dalle mani del 16enne l’accendino e l’hanno portato in caserma, dove il ragazzino ha raccontato in lacrime aspetti della sua vicenda familiare. Secondo quanto ricostruito anche da Lapresse, i carabinieri hanno proceduto secondo quanto previsto dal ‘codice rosso’, comprendendo che il gesto del ragazzo era forse un grido d’aiuto per porre fine ai tormenti suoi e anche della madre, vittima di violenza di genere. L’uomo è a piede libero.

Secondo quanto aggiunge nella sua ricostruzione Il Corriere del Mezzogiorno, il 16enne avrebbe provato ieri mattina a vedere la madre, subito dopo il ricovero. I medici glielo avevano impedito perché non era previsto l’ingresso di parenti in reparto. Il ragazzo a quel punto è uscito dal presidio sanitario, si è cosparso di benzina e ha minacciato di darsi fuoco.

23 Gennaio 2024

Condividi l'articolo