Ansia in Regno Unito

Cosa è la divercolite, la patologia che avrebbe la principessa Kate

Le altre due ipotesi dopo quella dell'isterectomia: calcoli o ulcere

Esteri - di Andrea Aversa - 19 Gennaio 2024

CONDIVIDI

Cosa è la divercolite, la patologia che avrebbe la principessa Kate

Il Regno Unito e non solo si sta chiedendo cosa stia capitando alla Famiglia Reale. A destare preoccupazione, nonostante Re Carlo III sia stato sottoposto ad un’operazione chirurgica alla prostata, sono le condizioni di salute della principessa Kate Middleton. La moglie dell’erede al trono William è ricoverata presso la struttura sanitaria London Clinic dallo scorso 16 gennaio. Il motivo? Alcuni problemi legati all’addome che l’hanno costretta ad un intervento e alla successiva convalescenza. Non sono traspirate notizie ufficiali in merito anche se dovrebbe essere andato tutto bene e la futura regina d’Inghilterra starebbe già in convalescenza.

Come sta Kate Middleton: cos’ha la principessa

Tuttavia, i suoi genitori si sarebbero trasferiti a Windsor. La decisione è stata presa per due ragioni. La prima è quella di stare il più vicino possibile alla figlia, una volta che farà ritorno a casa. La seconda è quella di aiutare il Principe William con la gestione dei tre figli: in pratica da buoni nonni, papà Michael e mamma Carole, vogliono essere ancora più presenti anche con i nipoti. Ma cos’ha Kate? Sono diverse le patologie accostate alla principessa. Dall’isterectomia, forse causata dai postumi dei tre parti e che avrebbe costretto la consorte del prossimo sovrano all’esportazione dell’utero

Che cos’è listerectomia

L’ultima indiscrezione, invece, avrebbe riguardato la divercolite e in ultima ipotesi quella di calcoli e ulcere. Le uniche certezze sono: l’operazione era programmata, il problema sarebbe serio ma non grave e la Casa Reale, o meglio il suo media staff, ha immediatamente escluso il cancro. Ma cos’è la divercolite? Secondo il portale di salute, My Personal Trainer, si tratta di una, “malattia gastrointestinale caratterizzata dall’infiammazione dei diverticoli, cioè sacche ‘anomale’ create dall’invaginazione della mucosa del colon, ad eziologia infettiva“. La patologia può causare, “diarrea anche senza infezione – ma comunque non interessata da infiammazione/infezione, ed è detta diverticolosi“. Per quanto riguarda i sintomi, “la diverticolite si presenta tipicamente con il dolore al basso ventre, più spesso ad esordio improvviso, anche se talvolta la comparsa può manifestarsi nell’arco di alcuni giorni“.

Che cos’è divercolite: sintomi, cause e cure

Altri sintomi della diverticolite possono essere: nausea, diarrea o stitichezza. La presenza di febbre o sangue nelle feci indica una complicazione della malattia. Non sono rare le recidive e gli attacchi ripetuti. Come si cura la divercolite? Gli attacchi lievi sono contrastati con l’azione degli antibiotici, assunti per via orale ed associati ad una dieta liquida. In casi più gravi, è necessario il ricovero in ospedale e i farmaci sono somministrati per via endovenosa. Inoltre, bisogna stare a digiuno. Se si è di fronte ad una forma grave, è necessario essere operati per evitare la formazione di ascessi, fistole e la perforazione del colon.

19 Gennaio 2024

Condividi l'articolo