Il Pontefice

Papa Francesco e le dimissioni: “Al momento non sono nei miei piani”

Il Santo Padre è stato ospite di Fabio Fazio a 'Che tempo che fa'. Bergoglio ha parlato anche del dramma dei migranti e delle guerre che stanno dilaniando il mondo

News - di Redazione Web - 14 Gennaio 2024

CONDIVIDI

Papa Francesco e le dimissioni: “Al momento non sono nei miei piani”

Le dimissioni sono “una possibilità aperta a tutti i Papi“, ma “attualmente non è qualcosa che è nei miei piani, non sono al centro dei miei pensieri“. Lo ha affermato Papa Francesco, ospite della trasmissione Che tempo che fa, sul canale Nove. “Come sto? Mi viene da dirti ancora vivo“, ha aggiunto il Pontefice rispondendo ad una domanda del conduttore Fabio Fazio. Diversi gli argomenti affrontati dal Santo Padre nel corso dell’intervista.

Cosa ha detto Papa Francesco da Fabio Fazio

Nel trattare il problema della migrazione “c’è tanta crudeltà“, ha osservato il Papa, secondo cui “i migranti sono trattati tante volte come cose: penso alla tragedia di Cutro. Ognuno ha il diritto di rimanere in casa e ha il diritto di migrare. Cipro, Grecia, Malta, Italia e Spagna sono i Paesi che ricevono più migranti, è vero, e non vanno chiuse le porte. Una bella politica della migrazione aiuta anche i Paesi più sviluppati: dobbiamo prendere in mano il problema dei migranti, togliere le mafie che li sfruttano e risolvere il problema sia della necessità di persone nei Paesi, che della migrazione“.

Papa Francesco e i migranti

Un cenno anche alla situazione in Medio Oriente. “Ogni giorno comunico telefonicamente con la parrocchia di Gaza e mi dicono le cose che succedono: quanti arabi morti, quanti israeliani morti – ha segnalato Francesco -. Due popoli chiamati ad essere fratelli autodistruggendosi l’un l’altro. Questa è la guerra: distruggere“. Il Pontefice ha aggiunto che gli investimenti che danno più soldi “in questo momento sono le fabbriche delle armi. Si investe per uccidere. Le immagini della striscia di Gaza, della Crimea, dell’Ucraina – ha sottolineato -, mostrano che la guerra distrugge e uccide. La capacità di autodistruzione che ha ora l’umanità mi spaventa“.

Papa Francesco e le guerre

Dopo aver annunciato che nella seconda parte del 2024 ha in programma un viaggio nella sua Argentina, il Santo Padre si è infine rivolto al pubblico a casa: “Vi chiedo – ha concluso – di pregare per me perchè io vada sempre avanti e non fallisca nel mio dovere“.

14 Gennaio 2024

Condividi l'articolo