In Florida

Natale di sangue: 14enne spara alla sorella dopo una lite per i regali, 23enne morta

La discussione scoppiata tra i due fratelli. La sorella era in giardino con il figlio di sei anni quando è stata uccisa

Cronaca - di Redazione Web - 27 Dicembre 2023

CONDIVIDI

FOTO DA YOUTUBE (PINELLAS COUNTY)
FOTO DA YOUTUBE (PINELLAS COUNTY)

Lite per i regali di Natale, spunta una pistola e il bilancio lascia una giovane donna vittima e un bambino orfano della madre. È successo in una cittadina nei pressi di Tampa, in Florida, nella contea di Pinellas. A morire sotto i colpi d’arma da fuoco una 23enne, ancora più assurdo se si pensa che a esplodere i colpi è stato un ragazzino di 14 anni, il fratello minore. L’adolescente è accusato di omicidio e possesso illegale di un’arma. Aveva precedenti per rapine, come il fratello di 15 anni.

La lite sarebbe scoppiata effettivamente tra i fratelli maschi, secondo le ricostruzioni fornite dallo sceriffo della contea, già quando la famiglia era uscita per i regali. I due erano usciti per lo shopping con la madre. La discussione è continuata a casa della nonna dei fratelli, in una cittadina vicino a Tampa. Il 14enne era infuriato con la madre perché, a suo dire, il fratello aveva ricevuto più regali di lui.

Perciò una volta a casa della nonna avrebbe tirato fuori una pistola semiautomatica e l’avrebbe puntata contro il fratello maggiore. I parenti sono riusciti a dividere i due ma il 14enne a quel punto è riuscito a liberarsi e a uscire di casa. È arrivato in giardino dove ha trovato la sorella maggiore, di 23 anni, che era in compagni del figlio di sei. Ha minacciato sia la madre che il figlio di spararli.

La 23enne avrebbe chiesto più volte al fratello di mettere giù l’arma perché “è Natale” e lui le avrebbe sparato al petto uccidendola. Il bambino è rimasto illeso. L’altro fratello ha preso un’altra pistola ed è uscito per cercare e sparare al fratello: il 14enne è rimasto ferito, è stato trasportato in ospedale d’urgenza e operato. Non è in pericolo di vita. Sia il 16enne che il 14enne avevano precedenti per rapine, nelle storie sui social mostravano le armi.

27 Dicembre 2023

Condividi l'articolo