La prima

Amadeus all’Auditorium di Roma: orchestra del Santa Cecilia per la colonna sonora del film

La prima è giovedì 4 gennaio ore 19.30, repliche venerdì 5 gennaio ore 20.30 e domenica 7 gennaio ore 18, Auditorium Parco della Musica.

Spettacoli - di Redazione - 22 Dicembre 2023

CONDIVIDI

Roma, Auditorium Parco della Musica 20 06 2018
Amadeus Live il film in concerto
Orchestra e Coro
dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia
Ludwig Wicki direttore
©Musacchio & Ianniello
Roma, Auditorium Parco della Musica 20 06 2018 Amadeus Live il film in concerto Orchestra e Coro dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia Ludwig Wicki direttore ©Musacchio & Ianniello

Il film Amadeus con la colonna sonora eseguita dal vivo dall’Orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia all’Auditorium Parco della musica di Roma. Sul gigantesco schermo della Sala Santa Cecilia sarà proiettato Amadeus, cult del 1984, regista Miloš Forman.

La prima è giovedì 4 gennaio ore 19.30, repliche venerdì 5 gennaio ore 20.30 e domenica 7 gennaio ore 18, Auditorium Parco della Musica. Nel 1985 il film ha avuto 8 Oscar (tra l’altro per la migliore regia e il migliore attore protagonista), il Golden Globe, il David di Donatello e il Nastro d’argento, mentre il doppio cd della colonna sonora ha vinto sempre nel 1985, il Grammy Award.

Ambientato in una sfarzosa Vienna imperiale (abilmente ricostruita a Praga) il film racconta gli ultimi anni della vita di Wolfgang Amadeus Mozart (interpretato da Tom Hulce), la cui carriera viene ripercorsa dal suo incarico presso la corte dell’Arcivescovo Colloredo di Salisburgo alla morte prematura, passando attraverso le commissioni imperiali di un illuminato Giuseppe II, il rapporto con Salieri (interpretato da F. Murray Abraham) e le alterne fortune di successi e insuccessi.

L’Orchestra e il Coro dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia eseguiranno dal vivo la colonna sonora del film, che presenta molti dei massimi capolavori di Mozart con musiche  tratte da Don GiovanniSerenata per fiati “Gran partita”Il ratto dal serraglioMessa in do minore K 427Le nozze di FigaroConcerti per pianoforte K 482 e K 466Requiem e Flauto magico. Sul podio salirà il direttore svizzero Ludwig Wicki, già ospite dell’Accademia nel 2018.

di: Redazione - 22 Dicembre 2023

Condividi l'articolo