Nella frazione Sant'Elia

Rieti, marito e moglie morti in casa: lei uccisa a martellate, lui da un colpo di fucile

La donna aveva 72 anni, il marito 82. Secondo la ricostruzione della polizia l'uomo avrebbe prima ucciso la moglie e poi si sarebbe tolto la vita. Comunità sconvolta dall'accaduto

Cronaca - di Redazione Web - 19 Dicembre 2023

CONDIVIDI

FOTO DI REPERTORIO
FOTO DI REPERTORIO

Due persone anziane, un uomo e una donna, marito e moglie, sono stati trovati morti nella casa dove vivevano a Sant’Elia, una frazione di Rieti. Sul corpo della donna i segni di un colpo contundente, su quello dell’uomo un colpo di arma da fuoco. A indagare sul caso la Polizia, gli investigatori della Squadra Mobile di Rieti ipotizzano l’omicidio-suicidio.

I corpi sono stati trovati nell’abitazione in via Dietrosanti. La donna aveva 72 anni, il marito 82. Al momento la versione più accreditata è che l’uomo avrebbe ucciso a colpi di martello alla testa la moglie e subito dopo si sarebbe tolto la vita sparandosi un colpo di fucile. A far scattare l’allarme i vicini di casa che hanno sentito dei rumori e un colpo di arma da fuoco. Ancora tutta da spiegare la dinamica dei fatti.

Sul posto si sono recati gli agenti della squadra volante della polizia di Rieti, quelli della squadra mobile, nonché il questore stesso, Mauro Fabozzi, insieme al magistrato di turno inviato dalla locale Procura della Repubblica. L’ipotesi più accreditata è quella dell’omicidio-suicidio. Secondo quanto ricostruisce l’Agi quanto è stato recuperato sul luogo dei tragici avvenimenti – il soggiorno della casa dove vivevano i due anziani – è stato raccolto dagli inquirenti e sarà analizzato dagli agenti della polizia scientifica.

La piccola frazione della cittadina di Rieti, dove la coppia era molto conosciuta, è sconvolta dall’accaduto.

19 Dicembre 2023

Condividi l'articolo