La standing ovation

Leonardo Lotto: chi è e com’è rimasto paralizzato lo studente italiano, il suo discorso di laurea a Londra

Laureato in economia alla Bocconi, studi a Singapore e a Sydney. Un tuffo in spiaggia e una vita stravolta. "Ho perso la mia indipendenza e capisco ancora di più quanto fosse importante la libertà. Dobbiamo lottare per la libertà". Standing Ovation al Cems

News - di Redazione Web - 12 Dicembre 2023 alle 12:35

FOTO DA TWITTER
FOTO DA TWITTER

Leonardo Lotto ha commosso tutti: i presenti e chi ha visto il suo discorso online. A dieci mesi dall’incidente che lo ha costretto alla sedia a rotelle, paralizzato dalla testa in giù, lo studente valdostano si è laureato a Londra nel Master in Management. “Sapete quanto fosse importante la libertà per me. E ora che l’ho persa – ha detto – , che ho perso la mia indipendenza e autonomia, ho capito ancor più quanto importante sia la libertà. La libertà è il valore in assoluto più importante e dobbiamo lottare per la libertà dei popoli. Se siamo liberi oggi è perché qualcuno ha lottato per noi e ci ha resi liberi”.

Lotto è stato acclamato e applaudito dalla platea di laureandi alla Graduation Ceremony del Cems che riunisce i migliori studenti del mondo del Master in International Management. Ha 24 anni, già una laurea in Economia alla Bocconi. Quando si è consumato l’incidente stava frequentando un master in International management alla National University di Singapore, nell’ambito di quel percorso stava passando un semestre di “Exchange” all’università di Sydney. Era il 24 febbraio, su una spiaggia di Melbourne, stava facendo il bagno con cinque amici quando a causa di un tuffo nell’acqua troppo bassa Lotto era rimasto con la testa insaccata nella sabbia.

Un’operazione d’urgenza. Frattura delle vertebre C3 e C5, spina dorsale danneggiata. Lotto è rimasto paralizzato dal petto in giù, non riusciva a muovere più neanche le mani. “Non passa giorno che non rifletta su come in un attimo la vita possa cambiare, in un modo che non avrei mai immaginato – aveva scritto in un post sui social – , ma non ho altra chance che guardare avanti. Mi aspetta un nuovo viaggio che sarà doloroso e molto duro. Questo non è uno sprint, ma una maratona senza fine. Continuerò a combattere e farò tutto il necessario. A volte cadrò, ma alla fine mi rialzerò, vivendo sempre alla giornata, superando i momenti più bui”.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Leonardo Lotto (@leonardo_lotto)

Per coprire i costi delle cure mediche e della riabilitazione in centri specializzati era stata avviata anche una raccolta fondi. Lotto ha già in passato dichiarato che ha intenzione di andare avanti, affrontare questa nuova vita, fare di tutto per tornare a recuperare una qualche parte della sua autonomia, vuole lavorare e realizzarsi.

Il discorso di Leonardo Lotto per la sua laurea

“Inizio col ringraziare i miei genitori, mia madre, mio padre. Siete voi gli eroi. Abbiamo già vinto tanto, stiamo vincendo tanto insieme. Mi date forza e coraggio, niente può spiegare sufficientemente quanto vi sia grato. Voi siete i miei supereroi. Ringrazio chi mi ha salvato la vita, mi ha tirato fuori dall’acqua quando non respiravo più. Non so cos’altro potrei dirvi per ringraziarvi.
Mi rivolgo a tutti voi del Cems che non siete solo i migliori colleghi, i migliori studenti e manager nel mondo. Voi avete una cosa così speciale non così ovvia di questi tempi che si chiama empatia. E questo mi rende ottimista sul fatto che voi cambierete il mondo. Ne sono sicuro”.

“Per quelli che mi conoscevano già prima, sapete quanto fosse importante la libertà per me. E ora che l’ho persa, che ho perso la mia indipendenza e autonomia, ho capito ancor più quanto importante sia la libertà. La libertà è il valore in assoluto più importante e dobbiamo lottare per la libertà dei popoli. Se siamo liberi oggi è perché qualcuno ha lottato per noi e ci ha resi liberi. Non dimentichiamolo mai”.

12 Dicembre 2023

Condividi l'articolo