Aveva 93 anni

È morta l’attrice Isa Barzizza, soubrette della rivista e spalla di Totò

Donna di spettacolo che ha segnato un'epoca. Lavorò con Macario, Nino Taranto, Garinei e Giovannini, Ettore Scola, Walter Chiari e Carlo Dapporto

Cultura - di Redazione Web - 29 Maggio 2023 alle 12:19 AGGIORNATO IL 29 Maggio 2023 alle 12:19

È morta l’attrice Isa Barzizza, soubrette della rivista e spalla di Totò

Per tanti era una delle spalle naturali di Totò, spalla comica quando ancora non era abituale che fosse una donna a ricoprire quel ruolo. Isa Barzizza è morta a Palau, in provincia di Sassari, dove viveva da oltre 40 anni. Aveva 93 anni. A dare la notizia don Paolo Pala, parroco di Palau. “Comunico che è venuta a mancare la nostra compaesana acquisita, cittadina onoraria di Palau. Alla figlia Carlotta, al genero Gigi, ai nipoti Martino e Nicola vadano le nostre più affettuose condoglianze”.

Barzizza aveva recitato con grandi e grandissimi come Carlo Campanini, Nino Taranto, Walter Chiari e Carlo Dapporto. Era nata a Sanremo nel 1929. Da bambina aveva vissuto la Seconda Guerra Mondiale. Quando la famiglia viveva a Torino venne soccorsa da un amico del padre e trasferita a Sanremo. Il padre era Pippo Barzizza, compositore e direttore d’orchestra che aveva la passione di riprendere tutto con una telecamera. Non esaltato dall’idea della figlia attrice.

Barzizza aveva cominciato quando durante la guerra c’era bisogno di una bambina a teatro e chiamavano lei. A otto anni iniziò con Eduardo De Filippo. “Diceva che un attore non deve sentire lui le emozioni che esprime, non si deve emozionare, deve essere capace di emozionare gli altri”, aveva raccontato in una lunga intervista a Serena Bortone nella trasmissione Rai Oggi è un altro giorno nell’estate scorsa. Il salto di qualità con il re della rivista, Macario, quando aveva 17 anni. Divenne in pochissimo una diva, una soubrette capace di segnare anche il cambio di passo della presenza di una donna in scena con la sua fisicità e sensualità.

Con Totò recitò in due spettacoli di grande successo, C’era una volta il mondo e Bada che ti mangio. Lavorò con Garinei e Giovannini, Renato Castellani ed Ettore Scola in C’eravamo tanto amati. Sposò nel 1953 il regista Alberto Chiesa che morì nel 1960 in un incidente automobilistico. Da quel momento decise di dedicarsi alla figlia Carlotta. “Non è stata una scelta, è stato quello che mi sentivo di fare. Quella era la mia scelta, l’amore per mia figlia”. Tornò come attrice e doppiatrice, nei musical e al cinema. In tutto 55 film, undici al fianco di Totò. Non mancò la televisione con trasmissioni e fiction. Barzizza è morta domenica 28 maggio. I funerali si terranno oggi pomeriggio alle 17:00 nella chiesa del Redentore.

29 Maggio 2023

Condividi l'articolo