Strage nel Palermitano

Sette operai intrappolati nelle fognature a Casteldaccia e vittime di gas tossici: cinque sono morti, uno è grave

L'incidente è avvenuto nei pressi di un'azienda vinicola. Sul posto i vigili del fuoco, le forze dell'ordine e l'ispettorato del lavoro. Uno degli operai è rimasto ferito in modo lieve. Ancora vittime sul lavoro

Cronaca - di Redazione Web - 6 Maggio 2024

CONDIVIDI

Sette operai intrappolati nelle fognature a Casteldaccia e vittime di gas tossici: cinque sono morti, uno è grave

Strage sul lavoro in provincia di Palermo. Cinque operai morti. Tutto è successo intorno alle ore 14 di oggi: diverse squadre di vigili del fuoco sono interventute a Casteldaccia, in via Nazionale, presso un impianto di sollevamento di acqua reflue della ditta Amato, per il soccorso di alcuni operai di una ditta esterna che durante alcuni lavori di manutenzione sono stati colti da malore all’interno della vasca di depurazione di acque reflue.

Sette operai intrappolati nelle fognature a Casteldaccia e vittime di gas tossici: cinque sono morti

Sul posto sono intervenute 2 squadre dei pompieri dai distaccamenti di Brancaccio e Termini Imerese con il supporto della squadra Saf (Speleo alpino fluviale), dei Sommozzatori e del Nucleo Nncr (nucleare batteriologico, chimico e radilogico). Sono stati recuperati 7 operai (di questi 5 privi di vita il cui decesso è stato costatato dal personale medico presente sul posto), un operaio trasportato in ospedale in gravi condizioni e un operaio ferito in modo lieve. Le operazioni si sono appena concluse. Sul posto sono presenti inoltre i tecnici Spresal per le indagini di competenza e personale della Polizia di Stato.

Strage sul lavoro a Casteldaccia: morti cinque operai. Le parole di Schifani

È un dolore profondo quello che ho provato alla notizia della morte degli operai a Casteldaccia. A nome mio e di tutta la giunta esprimo il più sincero cordoglio alle famiglie delle vittime per la terribile e inaspettata tragedia che le ha colpite“. Lo ha detto il presidente della Regione siciliana, Renato Schifani.

6 Maggio 2024

Condividi l'articolo