La novità salva viaggi

Caos passaporti, la soluzione è l’agenda prioritaria: come fare la prenotazione online e chi può richiederla

Cronaca - di Redazione Web - 7 Aprile 2024

CONDIVIDI

Caos passaporti, la soluzione è l’agenda prioritaria: come fare la prenotazione online e chi può richiederla

Negli ultimi mesi sono balzate alle cronache le incredibili difficoltà di molti cittadini nel riuscire a fare il passaporto. Mesi di attese per ottenere l’appuntamento e poi il tempo necessario per ottenerlo materialmente. C’è chi si è anticipato moltissimo nel richiedere l’appuntamento ed è riuscito ad avere il documento giusto in tempo e chi ha dovuto rinunciare a viaggiare perché invece non lo ha avuto in tempo. Ne sono seguite le lamentele degli utenti, il caos e soprattutto i reclami dei tour operator che hanno denunciato perdite di centinaia di milioni di euro nel settore a causa dei ritardi. Il Viminale ha deciso così di correre ai ripari e di istituire un doppio binario per dare priorità a chi ha urgenza di avere il documento per un viaggio imminente.

L’agenda prioritaria online per chi ne ha bisogno in 30 giorni

Si chiama “agenda prioritaria online” ed è dedicata a chi ha necessità di ottenere il passaporto in 30 giorni. Il Sole 24 Ore racconta che una sperimentazione del servizio è già partita nelle scorse settimane in alcuni comuni e ora è disponibile per tutti. Un rimedio, in vista delle code che si potrebbero generare d’estate, che potrebbe risolvere molti problemi. Secondo una inchiesta del Sole 24 ore, nel biennio 2022-2023 i disservizi hanno fatto saltare circa 167mila viaggi, facendo sfumare almeno 300 milioni di ricavi

Come fare domanda per il passaporto online

Per ch ha urgenza di avere il passaporto può dunque accedere al sito passaportonline.poliziadistato.it dove è possibile prenotare gli appuntamenti e separare le corsie veloci da quelle per chi può attendere, anche mesi. Dunque si può accedere a due corsie: una più lunga e una più veloce. Ma attenzione: l’urgenza va dimostrata. Una volta richiesto l’appuntamento, bisogna presentarsi nel giorno e nell’orario indicati presso l’ufficio passaporti con “la documentazione attestante l’esigenza di rilascio del passaporto in via prioritaria”, ossia i biglietti aerei, per chi li avesse già acquistati, o le carte che comprovino l’obbligo di trasferta per motivi di lavoro o di studio.

Il passaporto in 15 giorni

le Questure stanno comunicando sui loro portali l’attivazione della nuova procedura da parte del ministero. Alcune questure offrono la possibilità di accorciare ulteriormente i tempi fino a 15 giorni. Per esempio a Monza è possibile richiedere l’ulteriore priorità se non si riuscisse a trovare l’appuntamento in tempo utile. In questo caso sarà necessario compilare un modulo da stampare ed esibire allo sportello passaporti. In quest’ultimo caso nessun appuntamento sarà fissato: l’utente potrà presentarsi in qualsiasi giorno dal lunedì al venerdì nelle ore di apertura mattutina, dove sarà verificata la documentazione e la richiesta sarà trattata in base all’esigenza rappresentata. Naturalmente chi dichiara il falso nell’autocertificazione ne risponderà penalmente.

7 Aprile 2024

Condividi l'articolo