Danni e disagi

Terremoto a Taiwan: scosse fortissime da 7.4 e 6.5, morti e feriti nel sisma più forte da 25 anni

Almeno 87mila persone senza energia elettrica, allerta tsunami rientrata. Tutte le vittime nella contea di Hualien. La Cina esprime vicinanza e offre aiuto

News - di Redazione Web - 3 Aprile 2024

CONDIVIDI

FOTO DA TWITTER
FOTO DA TWITTER

Almeno quattro morti e un centinaio di feriti a Taiwan, l’isola colpita da due fortissime scosse di terremoto nella mattinata di mercoledì. Una di magnitudo 7.4 e un’altra di magnitudo 6.5, come riportato dall’Istituto geofisico statunitense Usgs. Oltre 87mila persone sono rimaste senza energia elettrica, almeno un centinaio gli edifici danneggiati. Rientrata l’allerta tsunami emessa in Giappone per le zone costiere limitrofe a Okinawa.

La prima scossa è stata localizzata a 18 km a sud-est di Hualien City, a circa 155 km a sud della capitale Taipei, ad una profondità di 34,8 km. A seguire sono state registrate 58 scosse di assestamento, nove delle quali tra 5 e 6 e altre due superiori a 6. La seconda scossa è stata registrata in mare, a 11 chilometri a nord-est di Hualien City, a una profondità di 11,8 chilometri, sulla costa orientale. L’esercito è impegnato nelle operazioni di salvataggio.

Danni e disagi in tutta l’isola

Diversi edifici sono crollati nella contea orientale di Hualien, vicino all’epicentro del terremoto, alcune persone sono intrappolate sotto le macerie. Sta facendo il giro del mondo l’immagine di un edificio residenziale di cinque piani gravemente danneggiato: il primo piano è crollato mentre il resto della struttura è rimasto inclinato con un angolo di 45 gradi. Almeno 26 edifici sono stati segnalati come “inclinati o crollati” dall’agenzia nazionale dei vigili del fuoco di Taiwan.

Diverse persone sono intrappolate nei tunnel autostradali, almeno 12 sono stati salvati dall’Uranus Building di Hualien. A Taipei due persone sono state soccorse e salvate da un ascensore bloccato in un edificio danneggiato nel distretto di Zhongshan, sette persone sono state salvate da una struttura abitativa crollata nel distretto di Xindian. Evacuate le scuole, molti bambini hanno indossato caschi da motociclista per proteggersi dalla caduta di oggetti durante le continue scosse di assestamento. Sospese le corse di treni e metro.

Il terremoto più forte

Quello che ha colpito Taiwan è stato il terremoto “più forte degli ultimi 25 anni” secondo quanto dichiarato dal direttore del Centro sismologico di Taipei, Wu Chien-fu. Il sisma del 1999, di magnitudo 7.6, causo la morte di 2.400 persone. Evacuate intanto le zone costiere delle Filippine dove alte onde causate da tsunami minacciano la popolazione. “Agli abitanti delle zone costiere delle seguenti province si consiglia vivamente di evacuare immediatamente su zone più elevate o di spostarsi più all’interno”, hanno avvertito le autorità.

Il messaggio della Cina

“Presteremo molta attenzione al disastro e alle situazioni successive e saremo disposti a fornire assistenza in caso di catastrofe“, ha dichiarato una portavoce dell’Ufficio per gli affari di Taiwan del governo centrale della Cina. Pechino si è detta “molto preoccupata ed esprime le sincere condoglianze ai connazionali di Taiwan colpiti dal disastro”. Quella di Taipei è da anni una questione centrale per la Cina, Pechino considera l’isola parte del Paese. Taiwan conta oltre 23 milioni di abitanti.

3 Aprile 2024

Condividi l'articolo