Lo Zar

Cosa farà e cosa ha detto Vladimir Putin dopo l’attentato in Russia a Mosca

La solidarietà alle vittime e ai feriti, poi le parole contro il terrorismo e la promessa di fare giustizia. O meglio di avere vendetta

Esteri - di Redazione Web - 23 Marzo 2024

CONDIVIDI

Cosa farà e cosa ha detto Vladimir Putin dopo l’attentato in Russia a Mosca

I capi dei servizi di sicurezza interni russi (Fsb), del ministero degli Interni, della Commissione investigativa e della Guardia nazionale russa hanno riferito al presidente Vladimir Putin sullo stato di avanzamento delle indagini sull’attacco terroristico di ieri sera alla sala da concerto Crocus City Hall: lo ha reso noto il servizio stampa del presidente russo, come riporta Ria Novosti. Intanto, le prime parole del presidente Putin sono  state pronunciate per le vittime, i feriti e i medici che si stanno occupando di loro.

Cosa farà e cosa ha detto Vladimir Putin dopo l’attentato in Russia a Mosca

Lo ha riferito, a quanto riporta l’agenzia Ria Novosti, la vice primo ministro russa Tatyana Golikova.Abbiamo riferito al presidente sullo stato di salute dei pazienti. Il presidente ha augurato a tutti la guarigione e ha espresso gratitudine ai medici“, ha detto Golikova ai giornalisti durante una visita ai feriti in cura presso l’Istituto di ricerca di medicina d’urgenza Sklifosofsky.

Chi ha commesso l’attentato in Russia e perché

Il leader del Cremlino ha anche avuto una conversazione telefonica con il presidente della Bielorussia Alexander Lukashenko, nella quale hanno discusso dellattacco terroristico. Lo ha detto il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov, come riporta Ria Novosti. “Il presidente della Bielorussia ha espresso profonde condoglianze in relazione all’attacco terroristico di ieri a Mosca. Le parti hanno confermato la loro disponibilità a collaborare nella lotta contro il terrorismo“, ha detto il portavoce del presidente russo.

23 Marzo 2024

Condividi l'articolo