La vittima è grave

Rissa a Brescia tra studentesse, 14enne accoltellata davanti ai compagni: tutti filmano senza intervenire

Cronaca - di Redazione - 22 Marzo 2024

CONDIVIDI

Frame tratti dal video pubblicato online della rissa tra ragazzine a Brescia
Frame tratti dal video pubblicato online della rissa tra ragazzine a Brescia

I contorni della vicenda, il “movente”, è ancora da chiarire, ma quel che è certo è una violenza inaudita. È la rissa avvenuta intorno alle tre del pomeriggio di giovedì 21 marzo a Roè Volciano, nella Valsabbia bresciana, dove due giovanissime si sono “affrontate” in un confronto drammatico.

Le due ragazzine, una frequenta una scuola professionale a Villanuova sul Clisi, l’altra l’Itis a Salò, sono passate dalle mani ai coltelli: una delle due, una 15enne, ha estratto al culmine della lite un coltello e ha colpito l’altra ragazzina 14enne. Fendenti che l’hanno ferita alla gamba, al braccio e a un fianco. Entrambe le minorenni sono nate a Brescia da famiglie di origini marocchine.

La rissa e l’accoltellamento filmato dai compagni

Il tutto è avvenuto alla fermata dell’autobus, davanti a decine di altri ragazzini di pari età in attesa di tornare a casa dopo le lezioni a scuola: nessuno di loro è intervenuto per tentare di fermarle ma, anzi, alcuni le hanno anche incitate a proseguire la zuffa. Unica eccezione una ragazzina, intervenuta per evitare il peggio: è riuscita infatti a disarmare la 15enne mettendo fine all’aggressione.

Non solo. Come riferisce l’edizione di Brescia del Corriere della Sera, molti dei presenti hanno anche filmato la scena, col video diventato virale in rete.

Fermata la studentessa col coltello, grave la vittima

La 14enne accoltellata, dopo l’intervento del personale sanitario del 118 sul posto, è stata trasferita in codice rosso in ospedale: le sue condizioni sono serie ma non sarebbe in pericolo di vita.

L’altra ragazzina, che le ha sferrato i fendenti col coltello, aveva tentato di allontanarsi dalla fermata dell’autobus ma è stata rintracciata da dai carabinieri, che l’hanno accompagnata in caserma a Salò. Il coltello utilizzato dalla 15enne è stato recuperato dai militari: la studentessa se n’era sbarazzata, pare affidandolo a un’amica. Nei suoi confronti, con la coordinazione della Procura dei minori, si valuta un’accusa di tentato omicidio dopo l’analisi del referto medico.

Quanto al movente, pare che al centro della violenta rissa tra le due studentesse vi fosse un ragazzino “conteso”.

di: Redazione - 22 Marzo 2024

Condividi l'articolo