Feriti ustionati

Inferno di fuoco a Dacca: almeno 43 morti nell’incendio divampato in un edificio in Bangladesh

L'incendio esploso in un edificio che ospita soprattutto ristoranti, locali e negozi. Le fiamme si sono velocemente propagate

Cronaca - di Redazione Web - 1 Marzo 2024

CONDIVIDI

Firefighters work to contain a fire that broke out at a commercial complex in Dhaka, Bangladesh, Thursday, Feb. 29, 2024. (AP Photo/Mahmud Hossain Opu) Associated Press/LaPresse Only Italy
Firefighters work to contain a fire that broke out at a commercial complex in Dhaka, Bangladesh, Thursday, Feb. 29, 2024. (AP Photo/Mahmud Hossain Opu) Associated Press/LaPresse Only Italy

Almeno 43 persone sono morte ieri, giovedì 29 febbraio, a Dacca, capitale del Bangladesh. Vittime di un incendio che è esploso all’interno di un edificio di sette piani. Tanti anche i feriti, 22 dei quali ricoverati in ospedale con gravi ferite da ustioni e in condizioni critiche. Non si sa al momento cos’è che abbia provocato il rogo. Le prime ricostruzioni non escludono una fuga di gas.

L’incendio è esploso in un edificio di sette piani a Bailey Road, nei pressi del centro storico della città, intorno alle 10:00 di sera, le 17:00 circa in Italia. Un edificio piuttosto elegante. Al suo interno erano ospitati soprattutto ristoranti, locali e negozi. Secondo quanto ricostruito finora l’incendio sarebbe esploso in un ristorante e si sarebbe allargato salendo ai piani superiori. Alcune persone sarebbero rimaste intrappolate sulle scale mentre provavano a fuggire.

Cos’è successo a Dacca

La maggior parte delle vittime è morta per soffocamento, altre hanno cercato di fuggire lanciandosi dalle finestre dell’edificio. Le operazioni per spegnere l’incendio sono durate circa due ore, 75 persone di quelle soccorse sono ancora vive. “Stiamo facendo scendere tutte le donne e i bambini, compresi mia moglie e i miei figli. Tutti gli uomini sono sul tetto. I vigili del fuoco sono al nostro fianco. Abbiamo ancora cinquanta persone da far scendere”, ha scritto su Facebook Kamruzzaman Majumdar, professore di scienze ambientali.

“Eravamo al sesto piano quando abbiamo iniziato a vedere il fumo scendere dalle scale. Molte persone si sono precipitate al piano superiore”, ha detto Sohel, gestore di un ristorante. “Per quanto ci riguarda, abbiamo usato un tubo dell’acqua per scendere. Alcuni di noi si sono feriti quando sono saltati”. Il governo ha annunciato l’apertura di un’inchiesta sull’incendio.

Gli incendi in Bangladesh

Come scrive l’Agi gli incendi nei condomini e nei complessi industriali sono comuni in Bangladesh a causa della scarsa applicazione di norme di sicurezza. Nel luglio 2021, almeno 52 persone erano morte, molte delle quali bambini, quando le fiamme avevano avvolto una fabbrica di prodotti alimentari. Strage simile si era consumata nel febbraio 2019, quando 70 persone erano morte in un incendio che si era propagato a diversi condomini di Dacca.

1 Marzo 2024

Condividi l'articolo